Con un atto presentato oggi il Codacons chiede al Tar del Lazio di sospendere la nomina di Carlo Tavecchio a presidente della Figc.

Dinanzi al Tar pende un nostro ricorso con cui chiedevamo ai giudici di annullare la nomina di Tavecchio – spiega l’associazione – A seguito dello scandalo emerso in queste ore, e delle gravi dichiarazioni contro gay ed ebrei, abbiamo deciso di presentare una memoria aggiuntiva ai giudici amministrativi, che rafforza la nostra richiesta di sospensione della nomina a presidente della Figc.

E’ evidente che una carica così importante nel mondo dello sport non può essere affidata a soggetti che abbiano idee di stampo razzista – aggiunge il Codacons – Questo per le evidenti ripercussioni non solo a livello istituzionale, ma anche e soprattutto come esempio nei confronti dei giovani che seguono il calcio. Per tale motivo abbiamo chiesto oggi al Tar di sospendere la nomina di Tavecchio, e riteniamo non più rinviabili le sue dimissioni.