Ci stanno giungendo molte segnalazioni da parte dei cittadini relativamente ad un comportamento equivoco di alcuni promotori telefonici.

Questa volta le denunce riguardano la telefonia fissa. Solo in una giornata ci sono giunte molte segnalazioni da tutta Italia per il verificarsi di una singolare dinamica. Il tentativo di accaparramento di clienti avviene così: l’utente viene contattato da presunti operatori della sua compagnia di telefonia fissa, che lo informano che, a partire dal mese successivo, il costo della bolletta subirà un ingente aumentato. L’utente viene messo di fronte a due scelte: rimanere con il proprio operatore pagando di più, oppure scegliere sul mercato un altro operatore. La telefonata “informativa” si conclude lasciando l’utente di fronte a questo bivio.

Poco dopo circa l’utente, ancora incerti sulle informazioni appena ricevute, viene raggiunto da un’altra chiamata. Questa volta è un altro operatore, pronto ad offrire una tariffa in promozione, riservata proprio all’utente in questione.

Ora, visto che alle coincidenze crediamo poco, questa dinamica ci appare a dir poco curiosa.

Né ci risulta che qualche compagnia di telefonia fissa abbia più che raddoppiato gli importi delle proprie offerte.

Troviamo molto probabile, invece, che si tratti di un nuovo e fantasioso escamotage per attirare nuovi clienti nella rete dell’azienda di turno, che speriamo non sia al corrente delle pratiche aggressive che i propri operatori mettono in atto.

Ovviamente invitiamo i cittadini a diffidare di tali offerte ed a verificare la tariffa con la propria compagnia. Inoltre chiediamo di continuare a segnalarci il verificarsi di tali pratiche (fornendoci anche il numero del chiamante), in modo da poter raccogliere una adeguata quantità di informazioni dettagliate così da poter trasmettere all’AGCOM la nostra segnalazione.