E’ la prima volta nella storia del paese che non paghiamo energia. Finalmente è successo, con buona pace degli amanti delle fonti fossili dei BIG PLAYER che hanno contratti di lungo periodo e di tutti gli antagonisti delle fonti rinnovabili.

Per la prima volta nel Paese per 8 ore l’energia ci è costata zero euro!
Insomma, zero inquinamento e zero costi. Basta vedere il report giornaliero del GME per rallegrarsi di questi risultati.
“E’ successo per la prima volta il 2 giugno 2013, tra le 13 e le 16, per la prima volta nella storia il prezzo d’acquisto dell’energia elettrica (PUN) è sceso a zero su tutto il territorio nazionale con un prezzo medio giornaliero di 40 € M/Wth.

Già sabato primo giugno si erano visti i primi segnali di questa rivoluzione, quando l’energia è arrivata al prezzo minimo medio di 20€ M/Wth. Si è verificato di nuovo domenica 8 a 14 € ,sabato 15 giugno di nuovo a 14 € per poi crollare di nuovo a zero il 16 giugno.

“Ciò significa che in quelle ore l’energia prodotta dalle fonti rinnovabili hanno prodotto il 100% dell’elettricità italiana – commenta Luigi Gabriele, Responsabile Affari Istituzionali e Regolatori, Associazione Consumatori Codici –
L’evento si è reso possibile grazie al giusto mix di sole, vento ed energia idrica prodotta da tutti gli impianti attivi. Un fenomeno, quello del prezzo dell’elettricità all’ingrosso a zero, che finora si era verificato solo per alcuni prezzi zonali, ma mai per tutte le zone del Paese, portando quindi il Prezzo Unico Nazionale, cioè il PUN, a zero. Un evento simile era stato sfiorato domenica 2 giugno 2013, allorché il prezzo medio minimo orario si attestò a 0,46 €/MWh, peraltro con una domanda inferiore a quella dei giorni 2-8 e 16 giugno.

L’energia prodotta non programmabile in quei momenti viene offerta a prezzo zero per non rischiare che resti invenduta, per questo va bene ricavarne qualunque prezzo; poi nella realtà tali pacchetti non verrebbero venduti a zero ma al prezzo della ‘fonte marginale’, cioè quella col prezzo più alto che c’è in offerta in quel momento. Ma in quelle ore in offerta c’erano solo loro, per cui il prezzo effettivo di vendita è stato davvero zero !”

Luigi Gabriele
Rapporti Istituzionali e Affari Regolatori Associazione consumatori Codici. Esperto in Energia e Idrico.