Secondo i dati definitivi resi noti oggi dall’Istat, l’inflazione ad aprile torna a salire, attestandosi allo 0,6%, dallo 0,4% di marzo.
Nonostante l’inflazione resti molto bassa, l’incremento è da record e la crescita del tasso è del 50% in un solo mese – spiega il Codacons – Un dato preoccupante, specie se si considera che i consumi continuano a precipitare ed il rialzo dei prezzi non è, quindi, indicativo di una ripresa della domanda interna.
L’associazione di consumatori evidenzia come questa inflazione, nonostante sia in termini assoluti bassa, equivalga, in termini di aumento del costo della vita, ad una tassa invisibile su base annua pari a 201 euro per una famiglia tipo di 3 persone.
Per una coppia di pensionati senza figli, con più di 65 anni, è equivalente ad una tassa annua pari a 173 euro, mentre per un pensionato single con più di 65 anni corrisponde a 111 euro.