Infatti ad oggi, ovvero a 15 giorni dal cambio orario, su detti sistemi di vendita sono esclusivamente caricati questi treni: Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, IC.
Nessun treno Regionale, Regionale Veloce e Suburbano è stato ancora caricato.

Ciò oltre ad essere scandaloso e indegno di una nazione civile rappresenta anche una pratica al limite del raggiro commerciale.

Come si possono mettere in vendita abbonamenti regionali e sovraregionali se l’acquirente non è messo a conoscenza dell’offerta di treni che dovrà utiizzare?

Noi segnaleremo questo fatto a tutte le sedi istituzionali deputate: magistratura, autorità per la concorrenza e il mercato e autorità dei trasporti e se solo un treno (in Molise, in Valle d’Aosta o in qualunque regione italiana) sarà cancellato rispetto all’offerta attuale o subirà cambiamenti di orario anche di un solo minuto rispetto ad oggi, provvederemo a denunciare le Regioni interessate e l’impresa ferroviaria e chiederemo un risarcimento per tutti i contrattori di abbonamento regionale o sovaregionale italiani pari a 10 abbonamenti per ciascun abbonato.

Come consumatori e come contribuenti ci siamo rotti le scatole di essere trattati da bestie e di essere costretti ad acquistare al buio abbonamenti per treni la cui esistenza è legata alle bizze di qualche assessore regionale ai trasporti o ai cambiamenti di traccia imposti da RFI.

Come difendere i propri interessi di consumatore

Alla luce del fatto che ad oggi 30 novembre 2014 ore 14.00 nessun treno Regionale, Regionale Veloce o Suburbano dell’orario che avrà avvio il 15 dicembre è caricato sui sistemi di vendita di Trenitalia, invitiamo tutti i pendolari che hanno acquistato o che stanno per acquistare un abbonamento regionale o sovraregionale per il mese di dicembre ad attuare questa semplice procedura:

SUBITO: stampare l’intera offerta di treni REGIONALI, SUBURBANI e REGIONALI VELOCI attualmente in esercizio sulla direttrice per il quale è stato stipulato l’abbonamento di dicembre 2014 (l’abbonamento è un qualsiasi contratto commerciale).
NEI PROSSIMI GIORNI:non appena disponibile sui siti Trenitalia l’offerta commerciale di treni REGIONALI, SUBURBANI e REGIONALI VELOCI dal 15 dicembre in poi sulla direttrice per il quale è stato stipulato l’abbonamento di dicembre 2014, confrontare tale offerta con quella in atto fino al 14 dicembre 2014 e evidenziare tutti i treni cancellati o ai quali è stata cambiata la traccia oraria (anche di un solo minuto).
INVIARE a newsletter@genovamilano.it o a info@assoutenti.liguria.it oppure a segreteria@assoutenti.it le due offerte commerciali (fino al 14 dicembre e dal 15 dicembre) per il quale avete contratto l’abbonamento con evidenziati gli eventuali cambiamenti.
Con questa semplice procedura attueremo una imponente richiesta di risarcimento a livello nazionale.

I pendolari sono consumatori coscienti, non bestie.