Comunicato e Slide sono disponibili anche al seguente link

In occasione del convegno sul trasporto pubblico locale organizzato dal gruppo FS che si è svolto ieri a Roma, il Presidente di Assoutenti Furio Truzzi, tra i relatori del Convegno, ha ribadito la necessità di garantire ai cittadini-consumatori un servizio pubblico adeguato, in linea con gli standard europei ponendo l’attenzione su tre punti principali:

➔ Che le tariffe siano proporzionali ai salari e agli stipendi italiani (che come sappiamo sono inferiori a quelli tedeschi o francesi)
➔ Che sia prevista la detrazione integrale degli importi spesi per abbonamenti acquistati per ragioni di lavoro o di studio, e che possa essere previsto il pagamento rateale.
➔ Che nel giro di 2 / 3 anni la qualità del servizio ferroviario sussidiato italiano sia confrontabile con gli standard europei e che tenga conto di una

INTEGRAZIONE FERRO-GOMMA ormai necessaria e inevitabile.

Per rafforzare questo ultimo punto, Truzzi aggiunge:
‘Noi auspichiamo che il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti riassuma alcune deleghe trasferite alle Regioni e coordini la gestione dei treni sovraregionali assicurando in questo modo il diritto alla mobilità di chi risiede in una regione e lavora o studia in un’altra, magari iniziando contestualmente a immaginare meccanismi penalizzanti per le Regioni che hanno operato disinvestimenti sui treni sovraregionali.
Lo auspichiamo anche per superare il truffaldino algoritmo che determina importi taroccati per le tariffe sovraregionali, superiori anche del 20% delle tariffe più alte delle Regioni attraversate’.