Finta indagine Confconsumatori a Parma e a Latina
Da alcune testimonianze sembra che operatori non autorizzati chiamino spacciandosi per la Confconsumatori per avere dati sensibili

Latina – Minturno, 7 novembre 2013 – Lo sportello di Parma di Confconsumatori e lo sportello di Minturno (Latina) hanno ricevuto, nell’ultima settimana, alcune segnalazioni da parte di cittadini, che sostenevano di essere stati contattati telefonicamente da un’operatrice che si è qualificata come “Confconsumatori”.
Il contenuto della telefonata, secondo le testimonianze raccolte era a grandi linee questo: «Buongiorno, sono della Confconsumatori stiamo svolgendo un sondaggio perchè abbiamo riscontrato degli aumenti ingiustificati nelle bollette di luce e gas. Lei quanto paga in bolletta?».

Confconsumatori chiarisce di non avere autorizzato nessuna indagine di mercato e di non avere nulla a che fare con le telefonate di cui è venuta a conoscenza tramite la segnalazione di alcuni soci che, giustamente, si sono insospettiti.

Chi avesse ricevuto telefonate simili è pregato di segnalarlo alla sede di Confconsumatori Latina che sta valutando di presentare un esposto contro ignoti e denunciare all’Autorità competenti la pratica scorretta posta in essere.

Il consiglio dell’associazione ai consumatori è, come sempre, quello di non fornire mai al telefono i propri dati sensibili e di diffidare di eventuali suggerimenti o indicazioni che potrebbero essere stati forniti da operatori non autorizzati.

Per informazioni è possibile prenotare un appuntamento presso la sede di Latina (sede Unione Artigiani Italiani via Eroi del Lavoro n. 7) o la sede di Minturno (via Appia n. 542)
Recapiti : 0773/1762559 – 0771681022 – 3495000314.