Roma, 22 giugno 2015 – Dovrebbe riaprire questo giovedì 25 giugno il Molo D dell’aeroporto di Fiumicino. Una soluzione apprezzata dall’Adoc, dato che la riapertura garantirà una maggiore operatività al principale hub aeroportuale italiano.

“La possibile riapertura del Molo D permetterà all’aeroporto di Fiumicino di aumentare la sua operatività, con ricadute positive per passeggeri e per il settore turistico – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – ora serve che il Governo, di concerto con gli operatori del settore, redigano una normativa nazionale finalizzata all’omogenizzazione degli standard qualitativi e fiscali delle strutture ricettive disseminate sul territorio. E’ impensabile che in Trentino venga applicata una normativa completamente diversa da quella vigente in Sicilia. E’ necessario uniformare l’offerta, allineandosi agli standard europei, in modo da poter garantire la massima qualità possibile per i clienti. E’ un discorso che abbraccia ogni forma di struttura, dall’albergo al bed&breakfast, dall’agriturismo alle nuove forme di sharing economy come il servizio di AirBnB. Come Adoc siamo convinti che una maggiore concorrenza, basata su una norma certa e uniforme, possa portare ad un innalzamento degli standard, a beneficio dell’intero settore.”