L’accordo fra la BEI e il MEF porterà è finalizzato all’ammodernamento della rete da Nord a Sud

Roma, 30 gennaio 2015 – Quasi un miliardo di euro è l’importante cifra che porta a casa RFI (Rete ferroviaria italiana) in virtù dell’intesa firmata oggi fra il ministero dell’Economia e la Banca d’investimenti europea.

Il finanziamento, secondo la nota ufficiale di Via XX settembre, sarà destinato all’ammodernamento della rete ferroviaria dal Nord al Sud del Paese nelle tratte regionali e locali.

“Chiediamo all’amministratore delegato di FS Italiane, Michele Mario Elia e a quello di RFI, Maurizio Gentile, di impegnarsi ora per offrire maggiori servizi ai pendolari che sfruttano le tratte e ridurre soprattutto i costi che in varie parti d’Italia, vedi il Lazio, hanno visto negli ultimi anni una maggiorazione di almeno il 20% a fronte di un abbassamento degli standard di pulizia e regolarità”, dichiara Ivano Giacomelli Segretario Nazionale CODICI.