“Finalmente una buona notizia per i consumatori italiani”. Così il Codacons commenta le dichiarazioni odierne dell’Ad di Ferrovie, Mauro Moretti, che ha affermato di voler lasciare l’Italia nel caso in cui la sua retribuzione venisse tagliata per effetto della spending review.
“Promettiamo che, nel caso in cui Moretti dovesse decidere di lasciare il paese, pagheremo noi il suo biglietto, che sarà di sola andata e, ovviamente, in aereo, onde non correre il rischio di ritardi dei treni o problemi tecnici, quelli cioè che vivono tutti i giorni i pendolari italiani – spiega il Codacons – Da sempre gli utenti delle ferrovie hanno criticato l’opera di Moretti, costantemente tesa a privilegiare i servizi più remunerativi come l’alta velocità a danno del trasporto pendolare, uno dei peggiori d’Europa. Per tale motivo, crediamo che la partenza dell’Ad delle Ferrovie, la cui retribuzione non è fatta certo di bruscolini, sarà una buona notizia per tutti gli utenti italiani”.