ANCHE FERDINANDO IMPOSIMATO SOSTIENE LE AZIONI DELLE FAMIGLIE CONTRO LA LEGGE SUI VACCINI; E TRA POCHI GIORNI PARTE IL RICORSO AL TAR LAZIO CONTRO LA LEGGE, APERTO A TUTTE LE FAMIGLIE

CODACONS: IMPOSIMATO È TESTIMONIAL D’ECCEZIONE, LA BATTAGLIA NON È CONTRO I VACCINI MA PER UNA PIENA E CONSAPEVOLE LIBERTÀ DI SCELTA

Ferdinando Imposimato, il magistrato che ha combattuto mafia, camorra, terrorismo e misteri di Stato, sostiene le iniziative contro la legge sui vaccini. E, come il Codacons, non è affatto contrario ai vaccini in sé ma sostiene una piena, trasparente, informata libertà di scelta.

L’Associazione accoglie con rispetto e favore l’impegno di questo uomo dello Stato che ha il coraggio di nominare argomenti spesso tabù: la necessità di fornire informazioni corrette e complete sulle reazioni avverse e i rischi alla salute, l’opportunità di ricorrere alla decretazione d’urgenza su una materia così delicata, le forzature e violazioni contenute nell’ultima legge sui vaccini.

In questo senso, il Codacons a breve metterà a disposizione dei cittadini sul sito www.codacons.it i moduli e le istruzioni per partecipare al mega-ricorso al TAR del Lazio contro la legge Lorenzin.

Meno male che i free-vax sono tutti ignoranti irresponsabili, come dice qualcuno”, commenta il Presidente Carlo Rienzi. “Imposimato è presidente onorario della Suprema Corte di Cassazione: un uomo di legge che ha il coraggio di dire quello che pensa. Noi, proprio con gli strumenti della legge, avviamo un ricorso al TAR per sostenere gli stessi principi di Imposimato”, conclude.