Eccellenze del Made in Italy e il ruolo del Corpo forestale dello Stato nella sicurezza agroalimentare. I consigli utili per un Natale di qualità

​Roma, 3 dicembre 2013 – Cibi e bevande a rischio “taroccamento” per i consumatori italiani che si apprestano ad imbandire le tavole in vista delle festività natalizie e per i tanti buongustai che all’estero vorrebbero godere delle nostre rinomate produzioni agroalimentari.
La particolare attenzione alla sicurezza agroalimentare e alla tutela dei prodotti di qualità, che hanno fatto grande l’immagine dell’Italia nel mondo, saranno al centro dell’iniziativa “Vero o Falso: come difendersi dalle agropiraterie” organizzata dal Corpo forestale dello Stato, in collaborazione con alcuni dei principali Consorzi di Tutela, a Roma il 12 dicembre dalle ore 19.00 alle ore 22.00 presso la Sala del Tempio di Adriano in Piazza di Pietra.
​Scopo dell’iniziativa sarà quello non solo di evidenziare l’attività svolta contro le agropiraterie ma, attraverso l’ausilio di personale specializzato, comprendere come il consumatore, adeguatamente informato, può imparare ad acquistare in modo consapevole e riconoscere i veri prodotti di qualità. Preziosi consigli per non cadere nelle truffe alimentari e saper scegliere gli alimenti giusti da portare sulle nostre tavole. Seguiranno alcune degustazioni dei vari prodotti di qualità Made in Italy.​
All’incontro, che si svolgerà alla presenza del Capo del Corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone, parteciperanno Mauro Rosati, Direttore Generale della Fondazione Qualivita, Silvio Barbero, Vice Presidente di Slow Food e Fulco Pratesi, Presidente onorario del WWF – Italia. Invitata a tenere le conclusioni Nunzia De Girolamo, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali.
In occasione dell’evento sarà presentato anche il calendario istituzionale del Corpo forestale dello Stato 2014, realizzato con il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e dedicato al contributo che l’Italia fornisce all’Europa in termini di biodiversità e qualità ambientale.