Ogni anno, in occasione delle vacanze natalizie, sono numerosi i disagi che vengono segnalati agli sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori da parte di chi ha prenotato un pacchetto turistico: da voli cancellati a tasse impreviste, da bagagli smarriti a strutture fatiscenti”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), che ricorda i consigli per evitare viaggi… miraggi.
“Prima di partire è importante richiedere copia del contratto che si sottoscrive, accertando che faccia chiaro riferimento alle offerte contenute nel catalogo informativo (in questo caso le indicazioni fornite da depliants e brochures saranno vincolanti per l’organizzatore); se si sottoscrive una polizza di assicurazione -prosegue Dona (segui @massidona su Twitter)- è bene leggere attentamente le condizioni contrattuali (attenzione alla previsione di franchigie, spese non rimborsabili, etc.)”.
“Durante la vacanza il soggiorno deve svolgersi esattamente come previsto: ogni modifica del programma o della sistemazione alberghiera legittimano il consumatore al rimborso del prezzo per la prestazione non goduta oltre al risarcimento del danno; è inoltre importante documentare gli eventuali disagi tramite fotografie, dichiarazioni sottoscritte da altri turisti, fatture di spesa: saranno indispensabili -spiega il Segretario generale dell’UNC- per ottenere dal Giudice il risarcimento dei danni”.
“Nel caso di difformità o disservizi, entro 10 giorni lavorativi dal rientro -conclude Dona- bisogna formalizzare un reclamo con richiesta di rimborso a mezzo lettera raccomandata A.R. indirizzata all’agenzia di viaggi, al tour operator e per conoscenza all’Unione Nazionale Consumatori”.
L’Unione Nazionale Consumatori, allo scopo di monitorare il fenomeno dei reclami turistici e di fornire la migliore assistenza a chi volesse segnalare disservizi di qualsiasi genere, mette a disposizione una casella di posta per fornire utili suggerimenti anche in caso di emergenza. Per segnalarci un problema di vacanza rovinata, andate nell’apposito sportello Turismo-Viaggi indicando chiaramente le Vs. generalità (complete di recapito telefonico e provincia di residenza), il nome del tour operator, la ragione del reclamo. L’Unione saprà indicare come tutelarVi!

Iscriviti all’Unc, ecco i vantaggi

Per maggiori informazioni:
visita il sito http://www.consumatori.it
iscriviti alla nostra newsletter