Prendiamo atto che Volkswagen, dopo i disastri che ha combinato, non è interessata a confrontarsi con le Associazioni di tutela dei consumatori.”
Così Pietro Giordano, Presidente Nazionale Adiconsum che prosegue “Abbiamo nei giorni scorsi inviato a Volkswagen Italia una richiesta di incontro per chiedere come la casa costrutrice tedesca avrebbe fatto fronte alle richieste di chiarezza ed informazioni da parte dei propri clienti, tuttavia la lettera di risposta che abbiamo ricevuto ci informa che, al fine di non diffondere notizie ingiustificatamente allarmistiche, non ci sarà nessuno incontro e di fare riferimento ai comunicati ufficiali.
Ci spiace, a questo punto, informare la Volkswagen Italia che già alcuni proprietari di automobili, volutamente difettate dalla casa tedesca, hanno già dato mandato ad Adiconsum per rappresentarle nelle sedi oppurtune, cosa che da domani Adiconsum puntualmente farà.

Al contempo l’Adiconsum conclude Giordanosi cosituirà parte civile in procedimenti penali e farà richiesta al Ministero dello Sviluppo Economico che l’Azienda sia convocata presso CNCU (Consiglio Nazionale Consuamtori Utenti) al fine di rispondere alle domande che saranno poste dalle Associazioni dei Consumatori.”