Brutte notizie in arrivo per i clienti Wind certi di aver sottoscritto un contratto “Absolute Adsl per sempre”. Con l’esperienza gli utenti italiani hanno scoperto, a loro spese, che una tariffa non è mai per sempre!

Ecco, così, che i cittadini dovranno dire addio anche a questa offerta vantaggiosa venduta per anni da Wind ad € 19,95/mese a durata illimitata, che offriva ai consumatori un contratto adatto a coloro che hanno maggior bisogno della connessione ADSL.


La formula utilizzata dalla compagnia per modificare le condizioni contrattuali, è sempre la stessa: se il cliente non vuole accettare le modifiche, può avvalersi del diritto recesso dal contratto senza costi, entro 30 giorni dal ricevimento della notifica.


Chi deciderà di non effettuare il recesso dovrà far fronte ad un aumento di 3,28 Euro in cambio di 60 minuti di chiamate verso numeri fissi e mobili nazionali. Proposta che, vista la potenziale tipologia di questi utenti più interessati alla navigazione, non appare affatto a loro vicina.


Siamo di fronte a l’ennesima situazione intollerabile, per la quale Federconsumatori provvederà ad inoltrare segnalazione all’Autorità garante della concorrenza e del mercato e all’Autorità garante delle Comunicazioni, affinché intervengano per sanzionare questi comportamenti del tutto scorretti.


Ci domandiamo, infine, che valore ha oggi sottoscrivere un contratto “per sempre” se in qualsiasi momento lo stesso può essere modificato unilateralmente senza giustificazione alcuna!