Consumatori

Attenzione a pubblicare foto dei bimbi sui social

Il Codacons rivolge oggi un appello ai genitori di tutta Italia affinché, in occasione della riapertura delle scuole, non pubblichino sui social network le foto dei propri figli minorenni.

“Oramai è diventata una abitudine condividere le foto dei propri figli al primo giorno di scuola, pubblicando immagini su tutti i social network – spiega il presidente Carlo Rienzi – Una prassi estremamente pericolosa, perché permette che le foto dei minori siano alla mercé di tutti e possano circolare in modo indiscriminato sul web ed essere utilizzate anche in modo illecito”.

La pubblicazione di foto di minori, oltre a rappresentare un evidente rischio, viola anche le disposizioni vigenti in tema di privacy, tese a tutelare con particolare attenzione i bambini. La Convenzione di New York del 20-11-1989 all’art. 16 stabilisce che: “1. Nessun fanciullo sarà oggetto di interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nel suo domicilio o nella sua corrispondenza e neppure di affronti illegali al suo onore e alla sua reputazione. 2. Il fanciullo ha diritto alla protezione della legge contro tali interferenze o tali affronti”. Anche l’art. 8 delle Regole di Pechino, intitolato “Tutela della vita privata”, prevede che “il diritto del giovane alla vita privata deve essere rispettato a tutti i livelli, per evitare che inutili danni gli siano causati da una pubblicità inutile e denigratoria”.

Per tale motivo il Codacons chiede oggi ai genitori di tutta Italia di prestare massima attenzione ed evitare di pubblicare sui social network le foto dei propri figli al primo giorno di scuola, ed invita gli utenti a segnalare casi di violazione delle regole di correttezza e rispetto dei minori.

Back to top button