Consumatori
Trending

Come fare reclamo alla tua Banca

Di Luigi Gabriele

LA BANCA spesso viene vista come un luogo sacro dove per chiedere i soldi devi abbassare la testa e pregare.

E invece no! La banca vive solo grazie a te. Quanto più chiedi(servizi o soldi), tanto più lei guadagna. Oggi la banca guadagna da finanziamenti e investimenti perché i tassi sono bassi ed i depositi non portano più guadagni. Stiamo entrando nell’era in cui probabilmente avremmo bisogno di credito ma non di banche.

Sai che per la sua attività e per il comportamento dei suoi dipendenti, sono tenuti a dover rispettare rigorosissimi standard e che se non lo fanno tu puoi RECLAMARE FORMALMENTE E LORO SONO OBBLIGATI A RISPONDERTI? Lo stabilisce la Banca d’Italia.

COME FARE RECLAMO ALLA TUA BANCA

In via una lettera, con tutti gli elementi che ti contraddistinguono(nome, cognome, luogo di residenza, codice fiscale. ecc…), ivi incluso il numero del conto corrente. Descrivi i fatti(anche solo brevemente) e chiedi una risposta.

Come fare?
Devi inviare un reclamo alla direzione generale- UFFICIO RECLAMI(trovi gli indirizzi sul sito web della tua banca)

I canali dove inviarli:

  • posta ordinaria e/o raccomandata A/R alla direzione generale
  • e-mail
  • posta elettronica certificata

Entro quanto tempo DEVONO RISPONDERE?

  • entro 30 giorni per i reclami inerenti le operazioni ed i servizi bancari e finanziari
  • entro 45 giorni per i reclami relativi alla intermediazione assicurativa
  • entro 60 giorni per i reclami in materia di servizi di investimento

La prossima volta che vai in banca, alza la testa guardali in faccia. Chiedi i soldi o servizi che ti occorrono ma ricorda solo se hai la sostenibilità economica per restituirli, fatti un bilancio personale, usa questo della CONSOB.
Se te li rifiutano o fanno storie, cambia banca o vai on line.

Back to top button