News

“EU Air Safety List”: ecco le compagnie bandite dai cieli dell’UE

La Commissione Europea, nel mese di dicembre, ha aggiornato la UE Air Safety List, elenco che annovera le compagnia aeree extraeuropee che non soddisfano gli standard di sicurezza internazionali e che, pertanto, risultano soggetti a divieti o restrizioni operative all’interno dell’Unione Europea.

Tra le principali novità segnaliamo che tutte le compagnie aeree registrate nella Repubblica Gabonese sono state eliminate dalla lista, a seguito di consistenti miglioramenti nell’ambito della sicurezza, mentre l’Armenian Civil Aviation Committee è stato sottoposta ad uno scrupoloso controllo a causa di una significativa riduzione degli standard di vigilanza. Il commissario europeo per i trasporti Adina Vălean ha ribadito l’importanza dell’attività di monitoraggio delle compagnia aeree, che costituisce uno strumento di prevenzione utile non soltanto per i cittadini europei, ma anche per i passeggeri di tutto il mondo. Il commissario ha inoltre sottolineato che la Air Safety List svolge una funzione di incentivo per i paesi affetti da problemi di sicurezza, i quali possono spontaneamente adoperarsi per regolarizzare e uniformare la loro posizione prima di incorrere in un effettivo divieto operativo nel territorio dell’UE.

Dopo l’ultimo aggiornamento, risultano sottoposte a restrizioni ben 115 compagnie, di cui 109 provenienti da soli 15 stati: Afghanistan, Angola (ad eccezione di 2 compagnie aeree), Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Gibuti, Guinea Equatoriale, Eritrea, Repubblica del Kirghizistan, Liberia, Libia, Moldavia (ad eccezione di 3 compagnie aeree), Nepal, São Tomé e Príncipe, Sierra Leone e Sudan, a causa dell’assenza dei dovuti controlli da parte delle competenti autorità. Ulteriori 6 compagnie sono invece inserite nella lista a causa di problemi indipendenti dall’organizzazione dello stato in cui sono registrate: Avior Airlines (Venezuela), Iran Aseman Airlines (Iran), Iraqi Airways (Iraq), Blue Wing Airlines (Suriname), Med-View Airlines (Nigeria) e Air Zimbabwe (Zimbabwe), mentre le tre compagnie Air Koryo (Repubblica democratica popolare di Corea), Air Service Comores (Unione delle Comore) e Iran Air (Iran) sono autorizzate a volare verso l’UE esclusivamente attraverso specifici modelli di aeromobile.

Maggiori informazioni sono disponibili nell’apposita sezione sezione sul sito della Commissione Europea.

Fonte CEC- ITALIA

Back to top button