CONSUMERISMO https://www.consumerismo.it Il Giornale dei Consumatori Mon, 19 Apr 2021 15:18:38 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.7.1 https://www.consumerismo.it/wp-content/uploads/2020/04/cropped-consumerismo-32x32.png CONSUMERISMO https://www.consumerismo.it 32 32 177018859 Superbonus 110%: Sorgenia & Intesa Sanpaolo insieme https://www.consumerismo.it/superbonus-110-sorgenia-intesa-sanpaolo-insieme-26929.html Mon, 19 Apr 2021 14:06:55 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26929

L'intesa tra i due partner

Milano, 19 aprile 2021 - La transizione ecologica si realizza anche attraverso le opere di riqualificazione energetica che coinvolgono imprese, famiglie e cittadini su tutto il territorio nazionale. Sorgenia Green Solutions ha siglato una partnership con Intesa Sanpaolo con l’obiettivo di sostenere tale processo virtuoso, massimizzando le opportunità introdotte dal Superbonus 110%. La ESCo del gruppo Sorgenia nasce infatti per offrire servizi che favoriscano il passaggio a un’economia sempre più sostenibile, attraverso l’utilizzo di rinnovabili e digitale. L’accordo rende possibile la cessione del credito d’imposta a Intesa Sanpaolo, con la sicurezza di essere accompagnati dalla ESCo durante tutte le fasi del processo. Sorgenia Green Solutions, infatti, gestirà l’intero pacchetto di lavori - dalla diagnosi energetica all’installazione delle soluzioni più idonee - e seguirà tutto il processo relativo al finanziamento.

Le dichiarazioni di Sorgenia

Andrea Chinellato AD di Sorgenia Green Solutions: “Il Superbonus 110% rappresenta una grande opportunità per i nostri clienti: vogliamo accompagnarli in questo percorso virtuoso, rendendolo il più semplice possibile. Per noi si tratta di un mercato importante per il quale ci prefiggiamo l’obiettivo di una crescita a doppia cifra”.

Le dichiarazioni di Intesa San Paolo

Mauro Micillo, Chief della Divisione IMI Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo: “L’accordo siglato con Sorgenia Green Solutions permetterà di supportare l’economia reale, facilitando investimenti sostenibili e virtuosi. Si tratta di un’operazione importante con un primario operatore del settore, che pone particolare attenzione alle tematiche della transizione energetica in ottica ESG, in linea con le linee guida strategiche del Gruppo Intesa Sanpaolo per uno sviluppo del Paese sostenibile”.

Cosa prevede la norma

Secondo l’attuale Legge di Bilancio per il 2021, il Superbonus 110% ha validità fino al 30 giugno 2022*. Il governo sta discutendo un prolungamento dell’agevolazione fino a fine 2023. Il Superbonus innalza al 110% la detrazione delle spese sostenute per la casa e può essere richiesto per interventi antisismici, per l’efficientamento energetico, l’installazione negli edifici di impianti fotovoltaici, di colonnine di ricarica e, in generale, di infrastrutture per veicoli elettrici. Particolare attenzione è rivolta agli immobili (tranne le nuove costruzioni) oggetto di interventi finalizzati al miglioramento della prestazione termica o alla riduzione del rischio sismico. Una opportunità che consente di aumentare il valore del proprio immobile sfruttando il contributo statale pari al 110% della spesa.

La scadenza

*La scadenza è fissata al 31 dicembre 2022 per i condomìni che entro giugno 2022 abbiano concluso almeno il 60% dei lavori. Per gli ex-IACP che al 31 dicembre 2022 abbiano completato almeno il 60% dei lavori, il superbonus 110% spetta anche per le spese sostenute fino al 30 giugno 2023.

L'articolo Superbonus 110%: Sorgenia & Intesa Sanpaolo insieme proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26929
MOTUS-E: TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A EMISSIONI ZERO https://www.consumerismo.it/motus-e-trasporto-pubblico-locale-a-emissioni-zero-per-26909.html Mon, 19 Apr 2021 10:57:27 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26909

Motus-E: presentato il vademecum "Autobus elettrici per il trasporto pubblico"

È stato presentato il 14 aprile al webinar con protagonista MOTUS-Eil vademecum “Autobus elettrici per il trasporto pubblico”. Il documento, realizzato e promosso dai soci dell’Associazione: ABB, EDISON, ENEL X, IVECO, Kyoto Club, SCANIA e Università della Calabria, è destinato ad enti pubblici e operatori. Durante l’evento oltre al Presidente Francesco Venturini e al Segretario Generale Dino Marcozzi di MOTUS-E sono intervenuti i presidenti delle associazioni di categoria Andrea Gibelli di ASSTRA e Giuseppe Vinella di ANAV.
Sono seguite le testimonianze di ATM Milano, GTT Torino e La Panoramica di Chieti, moderate da Roberto Sommariva di AUTOBUS, dove gli autobus elettrici sono già impiegati e utilizzati dai cittadini

Un documento per supportare l'implementazione di una rete di TPL 100% elettrica

I contenuti del vademecum sono stati presentati da Francesco Naso, Responsabile Tecnologia e Mercato e Ambiente di MOTUS-E. Il documento ha l'obiettivo di essere un valido strumento per supportare: Regioni, enti locali e aziende di trasporto pubblico nell’implementazione di una rete di TPL 100% elettrica, con bus elettrici a batteria (BEB).
Partendo da un’overview del attuale panorama degli autobus elettrici e dei benefici della mobilità elettrica, il vademecum illustra le tecnologie disponibili per la propulsione elettrica, dalle tipologie di batterie alle infrastrutture di ricarica dedicate (come il pantografo o la ricarica in deposito). Sono illustrati inoltre i futuri scenari sui prezzi dei pacchi batterie ed i costi delle strategie di ricarica nella gestione delle flotte. Sono analizzati poi i vantaggi della mobilità elettrica sull'ambiente rispetto ai veicoli endotermici e con i mezzi alimentati a idrogeno e a gas. Infine, sono illustrate le linee guida per la manutenzione di veicoli elettrici, e il quadro normativo e alcuni key studies a livello europeo.
Francesco Venturini, Presidente di MOTUS-E è intervenuto così: “La pubblica amministrazione deve dare il buon esempio per la mobilità a zero emissioni. Una delle prime cose, la più visibile per l'utente comune in città, è l'elettrificazione del trasporto pubblico: una necessità per rendere le nostre città più vivibili, ma anche un esempio per spiegare ai nostri concittadini che si sta andando verso un mondo diverso, che la transizione energetica sta effettivamente accadendo.”
“Il vademecum è un documento aperto a tutti gli stakeholder, ha dichiarato Dino Marcozzi, Segretario Generale di MOTUS-E - Il nostro scopo è quello di supportare al meglio i processi decisionali delle amministrazioni, delle imprese e degli operatori. Abbiamo richiesto interventi di rimodulazione del PNRR, fondamentali nello svecchiamento dell’impostazione culturale: non bisogna solo comprare i mezzi elettrici”.

L'elettrico è il futuro

“L’elettrico è il futuro ed è sicuramente l’obiettivo da raggiungere, ma dobbiamo rispettare i tempi. Ci sono adempimenti che per l’elettrico devono essere messi in piedi e che sono dipendenti da tutta una serie di infrastrutture”. Così si è espresso Giuseppe Vinella, Presidente Anav, che ha segnalato anche le priorità per quanto riguarda i fondi del PNRR, come “l’avvio di un programma di rinnovo del parco veicoli adibiti ai servizi commerciali e l'estensione della riduzione dell'accisa sul gasolio anche al gasolio impiegato nello svolgimento dei servizi di noleggio autobus con conducente”.

Una rivoluzione per il futuro del trasporto pubblico

Secondo Andrea Gibelli, Presidente ASSTRA, “Il vademecum è uno strumento di lavoro che dimostra la grande occasione che si presenta al paese in questo contesto, visto che c’è una grandissima sensibilità pubblica al tema della sostenibilità, che orienta anche le scelte politiche, servirà ridisegnare le nostre città: abbiamo bisogno di una transizione energetica come quella indicata dal Piano Nazionale, e uno strumento tecnico come quello presentato oggi è un valido elemento di analisi per aziende e operatori, per avere indicatori per ridisegnare proprio modello industriale.”
Il vademecum illustra quella che può essere una rivoluzione decisiva per il futuro del trasporto pubblico, partendo dal partenariato pubblico-privato per il TPL, in grado di supportare l'intero progetto di elettrificazione non solo nella sostituzione dei mezzi ma in un nuovo ecosistema. Il quale offre tante opportunità di sviluppo a partire dalle infrastrutture di ricarica, al cambio di layout dei depositi, a manutenzioni semplificate e infine alla formazione di nuove professionalità.

Guarda il video

https://youtu.be/aYGbghsGVfY

L'articolo MOTUS-E: TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A EMISSIONI ZERO proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26909
Rc Auto, Assoutenti: per neopatentati tariffe ancora record https://www.consumerismo.it/rc-auto-assoutenti-per-neopatentati-tariffe-ancora-record-26906.html Mon, 19 Apr 2021 08:09:41 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26906

RC Auto: neopatentati gli assicurati più tartassati d'Italia

I neopatentati continuano ad essere gli assicurati più tartassati d’Italia, e per assicurare una autovettura arrivano a spendere fino a 1.037 euro annui, a fronte di un costo medio dell’Rc auto in Italia pari a 379 euro nel IV trimestre del 2020, con una forbice del +173,6% rispetto la media nazionale. Lo denuncia oggi Assoutenti, associazione di consumatori specializzata nel settore del trasporti, che ha elaborato gli ultimi dati dell’Ivass.

Il record per i neopatentati di Massa Carrara

“Il record del caro-polizza spetta ai neopatentati di Massa Carrara – spiega il presidente Furio Truzzi – Qui per un utente fino a 24 anni di età il costo medio dell’Rc auto raggiunge 1.037 euro annui. Al secondo posto Napoli, con 1011,7 euro, seguita da Caserta (995,7 euro). Tariffe che restano elevatissime, se non proibitive, nonostante nel 2020 l’incidentalità sia crollata del 40% a causa del lockdown e delle misure anti-Covid, e le auto siano rimaste ferme nei garage”.

Categoria rimane penalizzata sul fronte dell’Rc auto. Fortissime differenze sul territorio, fino al +107% rispetto ad Aosta

Le differenze territoriali, poi, sono abissali – analizza Assoutenti – La città più conveniente per un neopatentato è Aosta, dove si pagano 501,8 euro, seguita da Oristano (516,7 euro). Chi ha meno di 24 anni e risiede a Massa Carrara quindi paga più del doppio rispetto ad Aosta per una polizza rc auto (+107%).
“Una forbice che non trova alcuna giustificazione nella realtà, e conferma l’esigenza di una radicale riforma del settore Rc auto per eliminare le criticità che danneggiano gli utenti e impediscono una reale riduzione delle tariffe per tutti gli assicurati” – conclude Truzzi.

Di seguito la classifica delle province italiane più costose per i neopatentati:

Provincia Costo Rc auto (in euro)
Massa-Carrara 1037
Napoli 1011,7
Caserta 995,7
Crotone 902,4
Prato 900
Pistoia 868
Firenze 844,1
Latina 821,1
Genova 810,9
Lucca 793,8
Vibo Valentia 790,2
Salerno 781,4
Roma 780,6
Foggia 773,6
Pescara 772,5
Pisa 769,9
Fermo 767,3
Ancona 764
Bologna 763,4
Rimini 755,7
Torino 743,8
Catania 734
Taranto 733
Bari 730
Reggio di Calabria 729,3
Ravenna 728,6
Cagliari 726,1
Barletta-Andria-Trani 720,8
Macerata 717,3
Brindisi 717,2
Messina 716,3
Ferrara 715,4
Pesaro e Urbino 714,3
Piacenza 712,5
Modena 710,6
La Spezia 707,2
Venezia 697,5
Reggio nell'Emilia 695,3
Grosseto 692
Sassari 691,3
Terni 689,8
Frosinone 686,9
Parma 684,2
Padova 680,4
Rieti 679,9
Perugia 677,8
Imperia 673
Lodi 673
Palermo 672,3
Forli-Cesena 670,3
Nuoro 669,4
Siracusa 667,6
Livorno 667,4
Avellino 664,9
Catanzaro 664,8
Como 663
Ascoli Piceno 660,3
Verona 658,7
Chieti 653,5
Pavia 650,8
Milano 647,2
Ragusa 647,2
Treviso 644,4
Benevento 638,1
Sud Sardegna 632,8
Vicenza 631,3
Teramo 626,9
Varese 625,4
L'Aquila 623,1
Savona 622,1
Trieste 620,5
Lecce 618,7
Monza e della Brianza 617,7
Siena 609,9
Rovigo 608
Cremona 607
Arezzo 606,9
Viterbo 606,8
Brescia 606,7
Matera 606,3
Caltanissetta 600,7
Trapani 600,4
Alessandria 595,6
Lecco 592,6
Bergamo 584,8
Isernia 583,2
Cosenza 579,9
Mantova 579,7
Bolzano 578,4
Sondrio 565,7
Novara 564,2
Biella 562,9
Asti 562,4
Campobasso 561,2
Gorizia 555,4
Udine 554
Trento 551,3
Enna 549,2
Verbano-Cusio-Ossola 547,1
Belluno 544,4
Cuneo 543,9
Pordenone 542,5
Vercelli 540,6
Potenza 527,5
Agrigento 527,1
Oristano 516,7
Aosta 501,8
Fonte: elaborazioni Assoutenti su dati Ivass IV trim. 2020

L'articolo Rc Auto, Assoutenti: per neopatentati tariffe ancora record proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26906
Firenze, donna cade da monopattino e batte la testa https://www.consumerismo.it/firenze-donna-cade-da-monopattino-e-batte-la-testa-26902.html Mon, 19 Apr 2021 07:58:23 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26902

Firenze: una donna cade dal monopattino, sbattendo la testa

L’incidente registrato a Firenze dove una donna è finita ricoverata in codice rosso dopo essere caduta da un monopattino sbattendo la testa, è solo l’ultimo di una serie di sinistri gravi che dimostra la necessità di rendere obbligatorio il casco per tutti gli utenti che utilizzano monopattini privati, mentre per quelli in condivisione servono limitatori automatici della velocità. Lo afferma l’associazione dei consumatori Consumerismo No Profit, che ricorda come proprio a Firenze il Tar, lo scorso febbraio, ha annullato l'ordinanza del sindaco di Firenze Dario Nardella che imponeva l’obbligo di utilizzo del casco sui monopattini.

Casco e limitatori della velocità massima a 15 Km/H

“Firenze è la città che più di tutte si è impegnata per tutelare la salute di chi utilizza i monopattini, imponendo l’obbligatorietà del casco per tutti – spiega il presidente Luigi Gabriele – Una misura che andava nella giusta direzione, considerata l’escalation di incidenti anche gravi che si registra in Italia sul versante dei monopattini, e l’anarchia che regna sovrana in tale comparto. Diversi studi hanno dimostrato inoltre come tale mezzo di locomozione sia più pericoloso delle biciclette e aumenti il rischio di traumi anche gravi”.
“Il nuovo incidente registrato a Firenze dimostra ancora una volta come il casco rappresenti un presidio indispensabile almeno per i monopattini privati, mentre per quelli in condivisione servono limitatori in grado di portare la velocità massima a 15 km/h, in modo da incrementare la sicurezza stradale” – conclude Gabriele.

L'articolo Firenze, donna cade da monopattino e batte la testa proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26902
Prezzi: consumatori contro industria alimentare https://www.consumerismo.it/prezzi-consumatori-contro-industria-alimentare-26898.html Fri, 16 Apr 2021 11:59:34 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26898

Il fenomeno dello "svuotacarrello"

Consumatori contro l’industria alimentare per la vicenda degli aumenti occulti dei prezzi al dettaglio. Un caso su cui ora l’associazione Consumerismo No Profit , dopo aver inviato una segnalazione all’Antitrust, avvia una campagna informativa in tutta Italia per informare i consumatori e metterli in guardia dal fenomeno “svuotacarrello”.

La pratica svuota i carrelli del 30%

Al centro della vicenda - che è stata oggetto della puntata odierna di Mi Manda Raitre - la pratica sempre più diffusa, confermata anche dalle rilevazioni dell’Istat, di ridurre le quantità di prodotto contenute nelle confezioni di alimentari (dalla pasta al riso, passando per biscotti e surgelati) e di beni per la casa o l’igiene personale (carta igienica, dentifrici, shampoo, ecc.) venduti presso negozi e supermercati, mantenendo però inalterati i prezzi al pubblico. Una prassi che inganna i consumatori, i quali non hanno la percezione di subire un aggravio di spesa, e svuota i carrelli anche del -30%, poiché a parità di spesa le quantità portate a casa sono inferiori – denuncia Consumerismo.

Inviata segnalazione ad Antitrust dopo rilevazioni Istat che registrano inflazione “occulta”

Tale fenomeno crea una inflazione “occulta”, giustificata dalle aziende con l’esigenza di garantire la salute dei consumatori riducendo le quantità di grassi e sali come imposto dall’Ue, e di sostenere il peso dei packaging ecologici, che hanno costi più elevati e finiscono per essere scaricati sugli utenti finali.
Un caso che finisce all’attenzione dell’Antitrust, cui Consumerismo ha inviato una segnalazione chiedendo di acquisire i dati dell’Istat e aprire una indagine per la possibile fattispecie di pratica commerciale scorretta, e che sarà oggetto di una campagna informativa a tappeto in tutta Italia, in cui verrà spiegato ai consumatori come difendersi dal fenomeno confrontando sempre i prezzi al kg o al litro.

L'articolo Prezzi: consumatori contro industria alimentare proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26898
Antitrust: sanzione di 1 milione di euro a Poltronesofà https://www.consumerismo.it/antitrust-sanzione-di-1-milione-di-euro-a-poltronesofa-26893.html Fri, 16 Apr 2021 09:56:52 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26893

La sanzione di 1 milione di euro a Poltronesofà

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato per 1 milione di euro la società Poltronesofà S.p.A. in quanto nel 2020 la società ha diffuso campagne pubblicitarie ingannevoli e omissive riguardo alle caratteristiche dell’offerta, soprattutto per quanto riguarda la durata temporale, l’estensione delle promozioni  e l’entità degli sconti promessi.

Accertata la scorrettezza della promozione "Doppi saldi doppi risparmi"

In particolare, l’Antitrust ha accertato la scorrettezza della promozione “Doppi saldi doppi risparmi - sconto 50% + fino a 40% su tutta la collezione + 48 mesi senza interessi”, diffusa nel periodo 4 gennaio - 9 febbraio 2020, per due aspetti. In primo luogo, è emerso che le condizioni effettive di vendita limitavano l’applicazione delle percentuali di sconto pubblicizzate soltanto ad alcuni divani in catalogo e con la composizione e il rivestimento esposto in negozio. In secondo luogo, la società ha diffuso messaggi in cui l’offerta “48 mesi senza interessi” è stata inizialmente promossa con scadenza al 9 febbraio 2020. In seguito Poltronesofà ne ha prima anticipato la scadenza al 19 gennaio 2020 e poi l’ha ripresentata con l’originaria scadenza del 9 febbraio. Si tratta di un comportamento che può far pensare al consumatore di doversi affrettare all’acquisto perché l’offerta sta per scadere, privandolo così del tempo necessario per prendere una decisione consapevole.

Ingannevoli altre due promozioni

Per quanto riguarda la promozione “Supervalutiamo il tuo divano fino a 1.500 Euro, diffusa nel periodo 14 maggio -15 giugno 2020, l’Autorità ha verificato che si trattava in realtà in uno sconto percentuale fisso (fino ad un importo massimo di 1.500 euro) già incluso nel prezzo di vendita riportato sul cartellino; lo sconto era garantito a tutti i consumatori interessati, a prescindere dalla valutazione di un eventuale divano usato.
Infine, è stata accertata l’ingannevolezza della promozione25% di sconto + un altro 25% su tutta la collezione, diffusa nel periodo 3-27 settembre 2020, in riferimento all’entità dello sconto promesso, all’effettiva applicabilità dello sconto a “tutta la collezione” e alla scadenza reclamizzata della promozione. Per quest’ultimo aspetto, in particolare, la ripetizione - nel periodo di validità della promozione - di affermazioni quali “cosa aspettate c’è tempo solo fino a domenica” e “cosa aspettate c’è tempo solo fino a domani”, è apparsa idonea a convincere i consumatori che fosse necessario affrettarsi all’acquisto per la prossima scadenza della promozione.

Accertata la pratica commerciale scorretta

Secondo l’Antitrust questi comportamenti integrano una pratica commerciale scorretta in violazione degli articoli 20, 21, comma 1, lettere b) e d) e 22, comma 2, e 23, comma 1, lett. g), del Codice del Consumo. Oltre al pagamento della sanzione pecuniaria di 1 milione di euro, Poltronesofà dovrà anche pubblicare un estratto del provvedimento sui quotidiani Corriere della Sera e Il Resto del Carlino.

L'articolo Antitrust: sanzione di 1 milione di euro a Poltronesofà proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26893
NFT: attenzione! Truffa e perdite https://www.consumerismo.it/nft-attenzione-truffa-e-perdite-26880.html Fri, 16 Apr 2021 08:05:54 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26880

NFT: la moda del momento

Quali sono le fragilità che possono avere? Ma davvero gli NFT sono "in #blockchain" e quindi #incacellabili?
Sembrerebbe proprio di no: la parte incencellabile* è in blockchain mentre l'artwork, il pezzo forte, è su #IPFS e quindi ha meno garanzie!
Rischiamo quindi di perdere gli NFT? Quali le possibili #truffe? Quali le contromisure?

Guarda il video di Marco Crotta , l'NFT detective, per scoprirne di più

https://youtu.be/Va6jtZJsYPY

 

L'articolo NFT: attenzione! Truffa e perdite proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26880
Turismo: Assoutenti lancia campagna per salvare il turismo in tre mosse https://www.consumerismo.it/turismo-assoutenti-lancia-campagna-per-salvare-il-turismo-in-tre-mosse-26876.html Thu, 15 Apr 2021 15:09:10 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26876

#Salviamoilturismo: la campagna lanciata da Assoutenti

Assoutenti lancia oggi la campagna #salviamoilturismo volta ad ottenere misure urgenti in grado di far ripartire già dalle prossime settimane il settore turistico italiano e permettere al nostro paese di concorrere con altri paesi in occasione della stagione estiva.
“Mentre realtà come Grecia, Spagna e Israele si sono mosse in anticipo con misure per liberalizzare il turismo e attirare viaggiatori da tutto il mondo, l’Italia è ancora molto indietro e rischia di perdere milioni di presenze nel periodo estivo – spiega il presidente Furio Truzzi – Una situazione di stallo che, oltre a danneggiare l’intero comparto turistico, impedisce ai cittadini italiani di pianificare viaggi e partenze, o peggio li incentiva a recarsi all’estero durante le prossime vacanze estive, scegliendo paesi che hanno già riaperto al turismo”.

Viaggi e spostamenti a vaccinati, niente limiti a treni per le destinazioni turistiche e rafforzamento bonus vacanze

“Con la campagna #salviamoilturismo in sicurezza Assoutenti chiede tre misure urgenti al Governo – prosegue Truzzi – La prima è liberalizzare da subito viaggi e spostamenti per i cittadini vaccinati, una consistente fetta di popolazione costretta ancora oggi a sottostare a limiti e restrizioni sproporzionate che incidono sulla libertà di movimento e, di conseguenza, sulle casse del turismo; la seconda è eliminare o rivedere il contingentamento, i limiti alla capienza massima per quei treni che raggiungono le principali destinazioni turistiche italiane, in modo da garantire i collegamenti; la terza misura, infine, è rendere obbligatoria l’accettazione del bonus vacanze per albergatori e strutture ricettive, considerato che lo scorso anno fra gli stessi esercenti c’è chi ha boicottato l’incentivo o posto limiti e paletti che hanno impedito agli utenti di usufruire del sussidio”.

Richiesto incontro a Cts e Ministri del Turismo, della Mobilità sostenibile e della Sanità per valutare misure urgenti e liberalizzazioni

In tale direzione Assoutenti chiede un incontro urgente al Cts e ai Ministri del Turismo, del MIMS e della Sanità , allo scopo di presentare le istanze dei consumatori e studiare insieme misure per salvare il turismo italiano in piena sicurezza.

L'articolo Turismo: Assoutenti lancia campagna per salvare il turismo in tre mosse proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26876
Like and… Sharing mobility https://www.consumerismo.it/like-andsharing-mobility-26873.html Thu, 15 Apr 2021 11:46:47 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26873

L'articolo Like and… Sharing mobility proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26873
Quando per curare il Covid si usano le cellule staminali del cordone ombelicale https://www.consumerismo.it/quando-per-curare-il-covid-si-usano-le-cellule-staminali-del-cordone-ombelicale-26869.html Tue, 13 Apr 2021 19:10:37 +0000 https://www.consumerismo.it/?p=26869

https://youtu.be/oZPhgAsnAuQ

L'articolo Quando per curare il Covid si usano le cellule staminali del cordone ombelicale proviene da CONSUMERISMO.

]]>
26869