News

La Luna avrà una propria rete 4G

Mission to the Moon è l’iniziativa che vuole portare la connettività 4G sulla Luna, con l’obiettivo di creare una prina infrastruttura extra-planetaria e consentire il live stream di video e dati del nostro satellite.

Un dispositivo che pesa meno di un sacchetto di zucchero fa parte di una missione incredibile che permetterà agli scienziati di fornire la copertura mobile 4G alla Luna nel 2019, secondo alcune fonti.

Se avrà successo, questo di dispositivo che pesa meno di 1 chilogrammo, noto come Ultra Compact Network, fornirà alla Luna la sua prima rete di telefonia mobile.

La rete lunare sosterrà streaming di video ad alta definizione e dati tra la Luna e la Terra, ed è parte di Mission to the Moon, un progetto con l’obiettivo di far atterrare sulla Luna la prima missione pagata da privati, secondo Reuters.

“Per permettere all’umanità di lasciare la culla della Terra, dobbiamo sviluppare le infrastrutture al di là del nostro pianeta,” ha dichiarato Robert Böhme, CEO e fondatore di PTScientists, un’azienda con sede a Berlino che fa parte del progetto Mission to the Moon.

PTScientists sta lavorando con Vodafone Germania e Audi per coordinare la missione. Vodafone ha annunciato il 27 febbraio che Nokia aiuterà a creare il dispositivo Ultra Compact Network adatto allo spazio. Questa rete permetterà a due rover “Audi lunar quattro” di comunicare con la Terra mentre esplorano il veicolo lunare dell’Apollo 17 della NASA, usato dagli ultimi astronauti per camminare sulla luna nel dicembre 1972.

Per la missione del 4G è stato fissato un lancio da Cape Canaveral su un razzo Falcon 9 di SpaceX nel 2019, secondo la dichiarazione.

“Con Mission to the Moon stabiliremo e testeremo i primi elementi di una rete di comunicazione dedicata sulla Luna,” ha detto Böhme. “L’aspetto più bello di questa soluzione LTE [ossia Long Term Evolution, un nuovo standard per le reti mobili 4G] è che fa risparmiare molta energia, e meno energia utilizziamo per l’invio di dati, più possiamo fare scienza.”

Gli scienziati della missione hanno optato per costruire una rete 4G piuttosto che una 5G, perché le reti di prossima generazione sono ancora in fase di test e potrebbero non essere ancora abbastanza stabili per lavorare sulla superficie della Luna, ha riferito Reuters.


Tradotto in Italiano. Articolo originale: LiveScience


VISIONARI è una community di imprenditori, scienziati, artisti, scrittori e changemakers che pensano e agiscono al di fuori degli schemi.
Puoi fare domanda per entrare qui: https://bit.ly/visionari-entra

Seguici sulla nostra pagina Facebook per scoprire nuovi progetti innovativi:
VISIONARI

Lascia un commento

Back to top button