Consumatori

Natale 2018: ecco i consigli utili per risparmiare e tutelarsi nei “giorni caldi” degli acquisti natalizi.

Sulle strade dello shopping e nei centri commerciali sono “giorni caldi” per gli acquisti natalizi. Per orientarsi al meglio, evitando di incorrere in raggiri e brutte sorprese, ecco i consigli della Federconsumatori su come risparmiare e tutelarsi.

1.      Per prima cosa stabilite un budget di quanto intendete spendere per i vostri regali. Sarà utile preparare una vera e propria lista, per avere un quadro completo di quello che dovrete acquistaresenza lasciarvi tentare da oggetti superflui.

2.      Confrontate i prezzi tra più punti vendita e sui negozi online: questo vi consentirà di acquistare dove il prezzo è più conveniente, ottenendo un risparmio consistente (a volte superiore anche al 15-20%).

3.      Anche in tempi di crisi, nonostante le difficoltà, fate sempre attenzione a diffidare dei prodotti contraffatti: meglio un regalo in meno che risparmiare sulla sicurezza e qualità del prodotto! Controllate sempre che sulla scatola dei giocattoli o dei prodotti che acquistate sia presente il marchio CE (Comunità Europea), i dati del fabbricante o del distributore e che all’interno ci siano le istruzioni per l’uso.

4.      A Natale facciamo un regalo anche all’ambiente: in casa fate un uso saggio degli addobbi natalizi. Se proprio non riuscite a rinunciare alle catene luminose, accendetele solo la sera e durante le riunioni familiari e non dall’inizio di dicembre fino all’Epifania, giorno e notte. Certo la soluzione migliore sarebbe rinunciarvi a favore di addobbi natalizi altrettanto allegri e festosi, come ad esempio i nastri colorati.

Secondo le stime dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori il 62% delle famiglie effettuerà almeno un acquisto online. A tal proposito ecco qualche consiglio per evitare di incorrere in spiacevoli inconvenienti.

1.      Grazie a molteplici dispositivi, come cellulari, tablet e pc, l’acquisto degli addobbi on line è diventato più accessibile e conveniente: ciò comporta, però, un maggiore rischio di truffe informatiche. Prima di effettuare l’acquisto, è opportuno controllare che sul sito siano presenti partiva Iva, recapito telefonico e indirizzo fisico dell’azienda a cui il portale fa riferimento e verificare la presenza del simbolo del lucchetto chiuso in fondo alla pagina o dell’“https” nella barra degli indirizzi, a conferma del fatto che i dati siano criptati e non condivisi.

2.      In merito agli acquisti on line è bene conservare sempre il modulo di reso, valido per i 14 giorni successivi, per richiedere la sostituzione in caso il prodotto non presentasse le caratteristiche richieste al momento dell’acquisto.

Lascia un commento

Back to top button