News

OGGI-FORTI AUMENTI DI ENERGIA GAS E ACQUA

💧🔥💡
Cari consumatori,
 
oggi verrà annunciato un aumento enorme sul prezzo dell’energia e del gas(quasi 200€ a famiglia).
Non entro nei dettagli perché sono molto tecnici e nemmeno nelle responsabilità, perché sarebbe troppo lungo l’elenco.
Vi consiglio di cominciare a tenere seriamente sotto controllo i consumi, imparando a leggere attentamente le bollette e non lasciarle sul comò.
Capire da cosa derivano questi costi e come eventualmente ridurli (sono molti i modi), diventa fondamentale visto l’impoverimento generale della società.
 
Energia, gas ed acqua su una famiglia monoreddito ormai incideranno per il 35%.
 
E’ anche arrivato il momento di prendere seriamente in considerazione, da parte del Governo, il tema rincari per gli oneri che nulla hanno a che vedere con la materia prima.
Adesso basta! Liberiamo i consumatori dalla schiavitù di vivere per pagare il management di aziende controllate, sussidiate e dalle municipalizzate; liberiamoli dal pagare l’inefficienza previsionale dei burocrati che non hanno nessuna visione del presente e del futuro.
Intelligenza artificiale, innovazione tecnologica, mercato(controllato) e conoscenza possono ridare dignità ai consumatori e soprattutto spingere il mercato(dell’energia e nel gas) a lavorare senza pensare di fare ricorsi e pagare spese legali dalla mattina alla sera, per una iperegolazione a corrente alternata ed incerta.
Inoltre va tenuto conto del fatto che, la povertà crescente richiede una tutela particolare per le fasce meno abbienti. Energia, gas e acqua devono essere garantite a tutti, ma senza sprecare e senza gravare sugli altri.
 
💧Discorso a parte per il servizio idrico. Cosa vogliamo fare? Continuare a parlare per spot o considerare l’acqua come bene strategico e risorsa limitata ed indisponibile al mercato, che deve essere prelevata, adduzionata e poi depurata? Per me possiamo tranquillamente mettere tutto sulla tassazione generale, però nemmeno possiamo lasciare che sindaci e consiglieri comunali facciano campagne elettorali (o peggio voto di scambio) sul servizio idrico. Ci vuole sicuramente un controllo unico, pubblico e una gestione intelligente(possibilmente artificiale e fatta di big data).
🔴Attenzione, le Autorità di regolazione non possono più essere oggetto di divisione pura tra partiti per ricollocare a riposo i non eletti, nè come porte scorrevoli per i burocrati ministeriali. Le Autorità regolano la nostra vita. Non ci lamentiamo se poi il cittadino se la prende con la politica se queste regole diventano inique, sproporzionate e fuori dalla realtà.
🔵Negoziazione(più valore per tutti), intelligenza artificiale, big data, blockchain, innovazione, certezza, mercato,tutela per i deboli, vigilanza, efficienza, terzietà ed autorevolezza è ciò di cui consumatore e gli operatori hanno bisogno.
Luigi Gabriele

Lascia un commento

Back to top button