News

Scarpe LIDL fenomeno di psicosi di massa

LIDL: SCARPE A RUBA NEI NEGOZI E VENDUTE SUL WEB A PREZZI STELLARI. FENOMENO E’ PERICOLOSA ASIMMETRIA INFORMATIVA. SI RISCHIA INDEBITAMENTO E SOVRACONSUMO. POSSIBILE VIOLAZIONE DEL CODICE DEL CONSUMO

Il caso delle scarpe Lidl rappresenta una pericolosa psicosi di massa, che rischia di creare indebitamento e violare le disposizioni del Codice del Consumo. Lo afferma CONSUMERISMO No Profit – associazione di consumatori specializzata in tecnologia – commentando con preoccupazione quanto sta avvenendo in queste ore in Italia.

Solo pochi giorni fa durante l’Angelus Papa Francesco, commentando la giornata sulla povertà, aveva indicato la strada, bacchettando l’eccessivo consumismo e invitando a chiederci non “Cosa posso comprare?”, ma piuttosto “Cosa posso dare agli altri”.

Oggi invece le sneakers della catena Lidl sono andate letteralmente a ruba nei negozi, mentre sul web sono vendute a prezzi stellari, proprio a causa dell’elevata domanda da parte dei consumatori – spiega CONSUMERISMO – Quanto sta avvenendo, tuttavia, rischia di creare indebitamento e un ulteriore impoverimento, perché molti utenti, pur di inseguire la moda e possedere un bene che fa tendenza, sono disposti a spendere cifre al di sopra delle proprie disponibilità e del reale valore del prodotto, come dimostrano i prezzi astronomici degli annunci apparsi in queste ore sul web.

Un caso quello delle sneakers Lidl che, secondo CONSUMERISMO No Profit, potrebbe rappresentare una violazione del Codice del Consumo, sia per le speculazioni legate alle vendite sulle piattaforme di e-commerce o tramite annunci privati, sia per la scarsa consapevolezza, trasparenza e informazione in favore dei consumatori, le cui scelte economiche risultano totalmente alterate a causa della “asimmetria informativa” determinatasi.

Ti potrebbe interessare

Back to top button