Comunicati

100 visite gratuite per i rifugiati ucraini in Italia

Ucraina: Banca delle Visite Onlus in collaborazione con Consumerismo No profit mette a disposizione 100 visite mediche dando priorità ai rifugiati dall’Ucraina e a persone in difficoltà.

Come il caffè sospeso

Come un “caffè sospeso” in Sanità, Banca delle Visite si occupa di offrire prestazioni mediche a persone in difficoltà e, di fronte all’escalation della crisi ucraina, nell’ambito dell’iniziativa promossa da Consumerismo, si è deciso di donare le visite in via prioritaria alle tante persone che stanno scappando dalla guerra e che hanno bisogno di aiuto.

L’inziativa rivolta sia agli italiani che agli ucraini in difficoltà

Dopo il “caffè sospeso” di tradizione napoletana, arrivano in Italia le “visite mediche sospese” per garantire prestazioni sanitarie gratuite ai più bisognosi. L’iniziativa congiunta di Banca delle Visite e Consumerismo No Profit, mette e a disposizione 100 visite specialistiche gratuite da donare sia ai cittadini italiani in difficoltà economica, sia ai rifugiati dall’Ucraina che stanno arrivando in questi giorni nel nostro paese.
Lo scopo dell’iniziativa di solidarietà è quello di aiutare chi non può attendere i tempi del servizio sanitario pubblico né permettersi una visita medica a pagamento, e offrire in aiuto concreto a chi, in queste ore, sta fuggendo da una terribile guerra e necessita di assistenza sanitaria e cure.

“In questo particolare momento di crisi abbiamo deciso di estendere l’iniziativa di solidarietà ai cittadini che stanno fuggendo dall’Ucraina e che necessitano di prestazioni sanitarie urgenti – spiegano Banca delle Visite e Consumerismo No Profit – e siamo dunque pronti a donare il nostro supporto a tutte le varie associazioni, enti e realtà pubbliche e private, volontari e chiunque si stia adoperando attivamente per dare assistenza alle persone in arrivo in Italia, affinchè ci possano segnalare gli utenti bisognosi, per provvedere a fissare loro le visite mediche di cui hanno bisogno, in tutta Italia”.

Come richiedere le visiste

Sia i diretti interessati che le persone che vogliono segnalare casi di cittadini in difficoltà possono inviare le richieste compilando il form alla pagina https://www.bancadellevisite.it/chiedi-aiuto/

Il Back Office di Banca delle Visite ricontatterà l’utente per la presa in carico della richiesta.
Il costo della visita verrà sostenuto da Banca delle Visite.

Aderisci al circuito di sostegno

Il circuito solidale Banca delle Visite Onlus si avvale della generosità di aziende e privati cittadini le cui donazioni vengono trasformate in prestazioni sanitarie in favore delle persone in difficoltà, grazie anche al supporto degli Amici Sostenitori e gli Amici Point, ovvero persone e realtà locali che in maniera volontaria si adoperano per creare iniziative e connessioni utili, perché tutti insieme si possa agire in un’ottica di aiuto reciproco a tutela del diritto della Salute.
“Il nostro scopo è quello di rendere la Salute accessibile a tutti, garantendo le cure mediche necessarie a chi ne ha bisogno in modo rapido e gratuito nel pieno rispetto della dignità di ogni persona” – concludono Banca delle Visite e Consumerismo No Profit.

 

Consumerismo No Profit – associazione.consumerismo.it
Banca delle Visite Onlus – www.bancadellevisite.it
info@bancadellevisite.it

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Consumerismo.it sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License".
Tutti i contenuti di Consumerismo.it possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre Consumerismo.it come fonte e inserire un link o un collegamento visibile alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Consumerismo.it possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a redazione@consumerismo.it.
Back to top button