Comunicati

Alitalia, caos nella consegna bagagli

Disservizi Alitalia nella riconsegna bagagli per stato di agitazione dei lavoratori: ENAC monitora e chiede a Alitalia di dare informazioni prima del volo

Disservizi sotto osservazione

Roma, 13 settembre 2021 – In merito ai disservizi Alitalia nella gestione bagagli causati dallo stato di agitazione dei lavoratori, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) sta seguendo l’evolversi della situazione per prevenire ulteriori disagi ai passeggeri. L’Ente ha chiesto ad Alitalia di informare i passeggeri, prima del volo, nel caso in cui siano a conoscenza che potrebbero esserci disguidi nella gestione dei bagagli da stiva.

Dare informazione prima degli imbarchi

Un’informazione preventiva limiterebbe anche assembramenti nei pressi dei nastri per la riconsegna bagagli e nei Lost&Found degli aeroporti. L’ENAC, nel continuare a monitorare la situazione nelle prossime settimane, invita anche i passeggeri a informarsi con l’Alitalia prima di recarsi in aeroporto e a limitare, se possibile, l’imbarco di bagagli da stiva. Con l’occasione l’ENAC ribadisce, come da propria Mission istituzionale, la centralità della tutela dei diritti del passeggero nel sistema dell’aviazione civile liberalizzato

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Consumerismo.it sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License".
Tutti i contenuti di Consumerismo.it possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre Consumerismo.it come fonte e inserire un link o un collegamento visibile alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Consumerismo.it possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a redazione@consumerismo.it.
Back to top button