DirittiIN EVIDENZA

COVID ecco le restrizioni adottate dal Governo. Scarica la guida

Il decreto-legge impone nuove misure per il contenimento della pandemia che hanno effetto immediato, come il divieto per feste, concerti ed eventi che implichino assembramenti fino al 31 gennaio 2021

Il Consiglio dei Ministri che si è riunito giovedì 23 dicembre 2021 ha approvato un decreto- che introduce misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

Il decreto- impone nuove misure per il contenimento della pandemia che hanno effetto immediato, come il divieto per feste, concerti ed eventi che implichino assembramenti fino al 31 gennaio 2021. Stabilisce inoltre ulteriori misure, che avranno effetto a partire dal 1° febbraio 2022, come la riduzione della durata del Green Pass a 6 mesi.

Il documento di sintesi, illustra in modo completo le nuove disposizioni, includendo:

  • Disposizioni sulla durata e l’utilizzo del Green Pass
  • Dispositivi di protezione
  • Ambiti di applicazione del Green Pass Rafforzato
  • Accesso alle strutture residenziali, socio-assistenziali e socio-sanitarie
  • Ingressi dall’estero
  • Eventi, feste e discoteche

DOCUMENTO RIASSUNTIVO A cura di Renovatio/Consumerismo

Luigi Gabriele

Presidente dell'Associazione Consumerismo no profit. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico amministrativo. Specializzato in affari regolatori, relazioni istituzionali e comunicazione pubblica. Dopo diverse esperienze in aziende e presso l’Università Sapienza, dal 2008 si occupa di tutela del consumatore. Ha svolto la funzione di esperto per due delle principali associazioni nazionali, svolgendo sia il ruolo di esperto consumerista sia di comunicatore pubblico. E’ consulente stabile in materia di consumi e tutela del consumatore per Uno Mattina, Mi manda Rai3, Tg2 Italia, Tv 2000 - Attenti al Lupo, Radio Rai1, Radio24, Radio Cusano Campus e innumerevoli siti web e testate. Ha acquisito competenze per la risoluzione delle casistiche sia individuali sia collettive in tutela del consumatore nei settori regolamentati (energia, gas, acqua e rifiuti, telefonia, Internet e pay tv, assicurazioni, bancario e servizi postali) e nei settori di consumo generico, come commercio elettronico, innovazione tecnologica e spesa domestica. E’ componente dei gruppi di lavoro sulla tutela del consumatore del Ministero dello Sviluppo Economico e ha svolto consulenza specifica per numerosi commissioni parlamentari su testi di legge in materia di tutela dei consumatori. Oggi è presidente di Consumerismo no profit e di Visionari no profit, organizzazione per la divulgazione della scienza e della tecnologia.

Ti potrebbe interessare

Back to top button