Comunicati

VOLOTEA contesta l’ENAC. Siamo corretti

La compagnia, non condivide le obiezioni mosse dall’ENAC e chiarisce le sue scelte sui posti a sedere

Volotea, la compagnia aerea low cost che collega aeroporti di medie dimensioni e capitali europee, ha preso visione degli accertamenti avviati  in merito al mancato adeguamento alle nuove disposizioni regolamentari dell’Autorità a tutela dei disabili e dei minori.

Volotea prevede che i bambini si siedano sempre vicino a uno degli adulti che viaggia con loro. Inoltre, a seguito dell’incertezza sanitaria scaturita dalla pandemia, per garantire il massimo livello di sicurezza per tutti i passeggeri e gli equipaggi, Volotea fa in modo che i passeggeri appartenenti al medesimo nucleo familiare siedano vicini, riducendo ancora di più il rischio di contagio.

In caso di presenza di passeggeri con disabilità, Volotea garantisce in automatico il posto migliore disponibile, accanto all’accompagnatore che viaggia con loro.

In entrambi i casi, l’assegnazione di questi posti è completamente gratuita.

La compagnia, dunque, non condivide le obiezioni mosse dall’ENAC e rimane altresì a disposizione dell’Ente, al fine di fornire tutte informazioni necessarie a fare chiarezza sulle condotte oggetto di verifica.

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Consumerismo.it sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License".
Tutti i contenuti di Consumerismo.it possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre Consumerismo.it come fonte e inserire un link o un collegamento visibile alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Consumerismo.it possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a redazione@consumerismo.it.
Back to top button