+TutelaConsigli

Fine mercato libero, ecco il trucco per trovare il miglior prezzo!

La normativa ha previsto il termine dei servizi di tutela, con un progressivo passaggio dal mercato tutelato a quello libero, che nella generalità dei casi rimarrà l'unica modalità di fornitura. Se il prezzo non è l’unica cosa che interessa, perché si è alla ricerca di interventi di risparmio energetico, condizionatori o caldaie, fino ad arrivare ad un impianto fotovoltaico, ecco che il mercato libero fa al caso vostro, perché è pieno di opportunità da cogliere in base alle vostre specifiche esigenze.

Ecco cosa e quando accadrà:

  • per i clienti domestici non vulnerabili di gas naturale (famiglie e condomini) il superamento della tutela di prezzo è  previsto da gennaio 2024;
  • per i clienti domestici non vulnerabili di energia elettrica a partire da aprile 2024;
  • per le microimprese di energia elettrica il servizio di maggior tutela si è concluso ad aprile 2023 (per le piccole imprese era già terminato nel 2021).

I clienti vulnerabili potranno continuare ad essere invece serviti a condizioni contrattuali ed economiche definite e aggiornate dall’Autorità.

CLIENTI VULNERABILI ENERGIA

Sono considerati clienti vulnerabili di energia elettrica i clienti domestici che, alternativamente:

  • si trovano in condizioni economicamente svantaggiate (ad esempio percettori di bonus)
  • versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall’energia elettrica (oppure presso i quali sono presenti persone in tali condizioni)
  • sono soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 legge 104/92
  • hanno un’utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi
  • hanno un’utenza in un’isola minore non interconnessa
  • hanno un’età superiore ai 75 anni

I clienti domestici vulnerabili forniti nel servizio di maggior tutela continueranno ad essere serviti, anche successivamente al 1° aprile 2024, nel Servizio di Maggior Tutela.

CLIENTI VULNERABILI -GAS

Sono considerati clienti vulnerabili – gas i clienti domestici che, alternativamente:

  • si trovano in condizioni economicamente svantaggiate (ad esempio percettori di bonus)
  • sono soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 legge 104/92
  • hanno un’utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi
  • hanno un’età superiore ai 75 anni

Nel caso di clienti di gas naturale vulnerabili forniti nel servizio di tutela, da gennaio 2024 il venditore continuerà ad erogare la fornitura con il servizio di tutela della vulnerabilità, alle condizioni economiche  previste per il servizio di tutela gas definite dall’Autorità e con le  condizioni contrattuali dell’offerta PLACET di gas naturale (ad eccezione della modalità di ricezione della bolletta, che sarà uguale a quella già in uso da parte del cliente nell’ambito del servizio di tutela).

MERCATO TUTELATO FINE DEFINITIVA A GENNAIO(GAS) E APRILE(ENERGIA) 2024 ECCO COSA FARE

Il mercato libero dell’energia non è mostro cattivo dal quale scappare e fra pochi mesi è l’unica opzione possibile, quindi meglio imparare a getirlo. Anzi ci sono molte opportunità da cogliere e non sempre si tratta di acquistare energia o gas al miglior prezzo.

Se il prezzo è l’unica cosa che Vi interessa avete due strade:

  1. Scegliere un’offerta a prezzo fisso, che mette al riparo da eventuali aumenti, ma bisogna anche sapere che se i prezzi dovessero scendere o rimanere più o meno costanti, si pagherebbe qualcosina in più di chi avesse scelto il prezzo variabile;
  2. Scegliere un’offerta a prezzo variabile significa solo avere una maggiorazione (spread) rispetto al PUN (prezzo unico nazionale) che è sempre pubblicato e visibile sul sito del GME alla pagina. Questo è un prezzo che varia ogni mese.

Per trovare il contratto giusto è possibile cercare sia sul web per chi ha dimestichezza , oppure rivolgersi o ad un agente o ad uno store che fa esattamente questo mestiere. Sul web i prezzi dovrebbero essere sicuramente più convenienti, ma se si preferisce avere un riferimento fisico al quale rivolgersi per ogni necessità, non esitate ad optare per la seconda alternativa.

Uno strumento molto reclamizzato è il portale offerte di Area al seguente link

Questo portale è sicuramente una buona base di partenza, ma il confronto tra le offerte a prezzo fisso e quelle a prezzo variabile non può essere fatto perché si basano su previsioni future fatte oggi ed a consuntivo potrebbero essere anche molto differenti. La scelta tra le due tipologie contrattuali più che economica, dovrebbe essere basata più sulle aspettative di prezzo che uno desidera avere. Se il prezzo fisso è qualcosa che vi permette di gestire al meglio il budget famigliare perché con spesa certa per almeno 12 o 24 mesi, allora fatelo senza indugi.

Se il prezzo non è l’unica cosa che interessa, perché si è alla ricerca di interventi di risparmio energetico, condizionatori o caldaie, fino ad arrivare ad un impianto fotovoltaico, ecco che il mercato libero fa al caso vostro, perché è pieno di opportunità da cogliere in base alle vostre specifiche esigenze(ma occhio a truffe, raggiri e offerte civetta). Anche in questo caso o tramite il Web, o tramite Store o Agenti di vendita vi sarà possibile venire a conoscenza delle varie tipologie di offerta presenti sul mercato. E nel caso volete essere iscuri di quello che vi offrono,

scriveteci al nostro sportello energia + tutela

 

Diego Pellegrino

Ufficiale della Marina Militare oggi in congedo, precursore del libero mercato dell’energia dove ha operato fin da poco prima del decreto Bersani del 1999. Responsabile dello startup di molte società di vendita nel settore energia, con performance di fatturato raggiunto di oltre 300 mln di € nell’anno 2012. Oggi CEO della società di famiglia Eroga Energia, azienda leader nella fornitura alle utenze multipunto, grazie all’ottima integrazione delle piattaforme SW a servizio dell’azienda. Socio Fondatore e Portavoce dell’Associazione A.R.T.E., la più rappresentativa del settore dei Trader e Shipper del mondo Energy, con numerosi interventi su quotidiani e media nazionali a supporto della corretta informazione per i consumatori e le istituzioni, su un argomento divenuto oggi di dirompente attualità a causa della recente pandemia energetica che abbiamo subito, la cui coda non è ancora terminata.
Back to top button