Comunicati Stampa

Energia: Au, fornitori spesso scorretti, scelta sia consapevole

Consumerismo: contratti estorti con l’inganno, inasprire sanzioni verso operatori scorretti

Passaggio inconsapevole al mercato libero dell’energia

Una consistente fetta di famiglie che nel 2020 è passata al mercato libero dell’energia, lo ha fatto inconsapevolmente e attraverso estorti in modo ingannevole o mediante pratiche aggressive e scorrette. Lo denuncia No Profit, commentando quanto dichiarato oggi da , presidente di Acquirente Unico, in audizione alla Commissione Attività sulla liberalizzazione del mercato.

Con boom di venditori che propongono passaggio a mercato libero con pratiche aggressive e ingannevoli.

“In vista del passaggio obbligato al mercato libero dell’energia, recentemente prorogato al 2023, si è assistito ad una proliferazione di società che, attraverso call center telefonici o venditori porta a porta, tentano di acquisire clienti, non sempre rispettando la legalità – spiega il presidente – Il fenomeno si è accentuato con il Covid, grazie alla maggiore presenza di utenti in smartworking o che trascorrono tempo in casa, e si sono moltiplicati gli escamotage per concludere contratti di fornitura luce e gas, sfruttando la confusione in merito al passaggio al mercato libero dell’energia”.

 Spesso convenienza promessa su è inesistente

“Non sempre poi il mercato libero conviene e le promesse di risparmio in bolletta corrispondono a realtà: spesso chi abbandona il subisce un sensibile incremento delle tariffe, perché le offerte proposte dai venditori hanno una durata limitata nel tempo e quando scadono i pagano più alti, oppure si tratta di condizioni sottoposte a vincoli che vengono opportunamente occultati agli utenti – prosegue Gabriele – In tutto ciò, i consumatori, come sottolineato da AU, non hanno adeguati strumenti di tutela, e per questo Consumerismo chiede a gran voce di inasprire le sanzioni verso gli operatori scorretti, perché solo colpendoli sul fronte economico sarà possibile arginare il fenomeno”.

Ti potrebbe interessare

Back to top button