AziendeIN EVIDENZA

Fenomeno “EcoSteer”, la start-up italiana registra brevetto negli Stati Uniti in soli due mesi

Il dato è di chi lo produce, così come è riconosciuto dal brevetto registrato per la Data Ownerhip Platform

Il dato è di chi lo produce

Lo riconosce anche il brevetto appena registrato negli Stati Uniti da EcoSteer , la Start Up italiana con sede a Bolzano

  • In soli due mesi, in tempi record la registrazione del brevetto negli Stati Uniti per la Data Ownerhip Platform
  • La DOP è prodotto già disponibile commercialmente. Utilizzata attualmente da Alperia SpA, la utility dell’Alto Adige.

Chi è Ecosteer?

EcoSteer è la Start-Up italiana che commercializza EcoSteer Data Ownership Platform, ovvero il prodotto che grazie a Smart Contractscifratura end-to-end e , decentralizza il controllo dell’accesso ai dati restituendolo ai legittimi proprietari, che possono ora monetizzare i loro dati in modo semplice.
Dopo alcuni mesi di lavoro con lo Studio Legale Sterne Kessler per la stesura del brevetto per la Data Ownership Platform lo stesso viene depositato per la procedura di esame accelerata e dopo soli due mesi USPTO (United States Patent and Trademark Office) risponde positivamente , registrando il brevetto.
Tutte le 30 rivendicazioni del brevetto sono state accettate, senza nessuna obiezione.

Il Brevetto

Il brevetto US 10771243 copre l’intera architettura della Data Ownership Platform – ovvero l’intero processo della gestione della Data Ownership da parte del Cittadino/Consumatore, dalla cifratura del data al suo punto di origine (e.g. un sensore), alla trasmissione del data cifrato ad un databroker (di terze parti), alla sua ricezione (sempre cifrato) da parte delle applicazioni ‘subscriber’ del data broker, alla sua decifrazione effettuata grazie al consenso del possessore legale del dato (il Cittadino/Consumatore) – consenso espresso utilizzando una smart contract.
Una grande notizia per la tecnologia italiana legata ad IoT, Blockchain e Smart Contracts: chiunque abbia esperienza di Patent Application negli USA, sa quanto questo sia complesso, lungo e spesso un percorso ad ostacoli senza fine.

La soddisfazione di EcoSteer

“Questo brevetto e la velocità con la quale ci è stato concesso – dichiara Elena Pasquali Ceo di EcoSteer, testimonia l’innovatività della nostra Data Ownership Platform, contribuendo ad aumentare la credibilità di EcoSteer ed il suo valore commerciale – sia per potenziali clienti che investitori. Inoltre – prosegue la Pasquali – la DOP non è un concetto, ma un prodotto disponibile commercialmente. Lo sviluppo della prima versione della piattaforma è stato completato all’inizio del 2020, grazie al contributo della Provincia Autonoma di Bolzano – che ha anche contribuito alla copertura delle spese brevettuali – ed abbiamo un primo cliente che sta utilizzando la DOP – Alperia SpA, la utility dell’Alto Adige.

Ti potrebbe interessare

Back to top button