Trasporti

RcAuto, ecco il comparatore gratis e pubblico delle assicurazioni

TuoPreventivatore. Cosè il comparatore pubblico delle assicurazioni. Gratuita e pubblica di Ivass. Ecco come usarla.

Quando è gratis si sa, non viene apprezzato. Sembrerebbe questa la sorte del comparatore pubblico per le assocurazioni di propietà dell’IVASS e finanziato dal . Grazie allo scandalo sui comparatori privati ci viene data la possibilità di rilanciarlo.

Lo scandalo comparatori

Ha fatto scalpore in questi giorni l’avvio dell’istruttoria dell’Antitrust sui comparatori assicurativi, il rischio che ipotizza l’ è una intesa restrittiva sui prezzi. ” Secondo l’Autorità, le società avrebbero scambiato – costantemente e con regolarità – informazioni sensibili sulle condizioni economiche di vendita delle polizze RCA attraverso la condivisione di report elaborati e distribuiti dalle società di comparazione di prezzo.”

Grazie a questo provedimento(l’avvio dell’istruttoria), ci viene data l’occasione  di rilanciare il servizio pubblico svolto dall’IVASS TuOpreventivatOre.it

Acolta il PODCAST di Radio In Blu del 24 maggio 2021 dove , ospite di Chiara Placenti, spiega come fuziona il comparatore gratis e pubblico.

Cosè il comparatore pubblico delle assicurazioni

TuOpreventivatOre è lo strumento per confrontare – in base alla loro convenienza economica – i preventivi r.c auto di tutte le imprese presenti sul mercato(sono oltre 500 le imprese ul mercato). Il servizio è gratuito e anonimo: per attivarlo l’utente deve rispondere a un questionario, ma non occorre che dichiari le sue generalità; basta fornire un indirizzo e-mail valido dove ricevere i preventivi.

Per ragioni di semplicità il servizio di preventivazione prende in considerazione le ipotesi di polizza più comuni e diffuse, ovvero quelle basate su:

la formula tariffaria bonus malus, il massimale minimo di legge, il caso della ‘guida libera’ (la garanzia dell’impresa opera qualunque sia il soggetto alla guida al momento del sinistro) e della ‘guida esperta’ (in questo caso se al momento del sinistro è alla guida del veicolo un soggetto di età inferiore a 26 anni, l’impresa può esercitare la rivalsa sull’assicurato).

E’ bene tenere presente che TuOpreventivatOre è uno strumento di ‘primo orientamento’ in grado di offrire un’informativa di carattere generale per un’ampia e rapida panoramica sui prezzi delle polizze r.c. auto disponibili sul mercato.

Il servizio non è uno strumento di acquisto della polizza: una volta acquisite le informazioni sui prezzi grazie a TuOpreventivatOre, ci si potrà rivolgere direttamente alle imprese e agli intermediari per l’acquisto della polizza prescelta.

I preventivi elaborati dal sistema sono comunque vincolanti per le imprese per almeno 60 giorni dalla data del loro ricevimento e comunque non oltre la durata della tariffa in corso.

TuOpreventivatOre – Come si usa

Per ottenere i preventivi r.c. auto l’utente deve fornire una serie di informazioni rispondendo ai quesiti posti dal sistema. Ai fini di un più veloce reperimento dei dati richiesti si consiglia di tenere a portata di mano l’ultimo attestato di rischio rilasciato dalla compagnia ed il libretto di circolazione del veicolo da assicurare. Ciò eviterà tra l’altro che si forniscano dati non corretti, circostanza che potrebbe determinare una variazione, anche sensibile, dei prezzi di offerta.

L’utente non è tenuto a rispondere a ‘tutte’ le richieste di informazioni del sistema, a parte ovviamente quelle di base (indirizzo e-mail, tipo di veicolo da assicurare). Tuttavia maggiore sarà il numero di informazioni fornite più numerosi saranno i preventivi ottenuti. E’ quindi interesse dell’utente stesso rispondere a quanti più quesiti possibile perché solo così avrà una panoramica esauriente delle offerte presenti sul mercato.

Terminata la compilazione, la risposta di TuOpreventivatOre arriverà, in un breve arco di tempo, all’indirizzo e-mail indicato al momento della registrazione, con l’elenco in ordine di convenienza economica degli importi di tutti i preventivi rilasciati dalle diverse compagnie di assicurazione sulla base dei dati inseriti. Le richieste di preventivo e le relative risposte verranno inoltre mantenute sul portale nell’area riservata, a disposizione dell’utente per la consultazione o l’emissione di nuove richieste.

A questo punto, una volta ottenuti i preventivi e scelta la polizza più conveniente, l’utente potrà procedere all’acquisto rivolgendosi direttamente alle compagnie senza passare da un intermediario come un broker come i comparatori delle pubblicità.

Nella fase di acquisto è bene ricordare che l’utente ha diritto a ricevere dall’impresa o dai suoi intermediari la nota informativa precontrattuale e le condizioni di contratto (disponibili per il ramo R.C.Auto sui siti internet aziendali e nei punti vendita).

Da tenere d’occhio

  • dalle direzioni o dai punti vendita delle compagnie si possono ottenere sconti, sia per ragioni commerciali, sia per l’inserimento in speciali convenzioni ovvero per la presenza a bordo del veicolo assicurato di dispositivi di infomobilità;
  • è possibile stipulare polizze anche con formule tariffarie diverse dal bonus malus classico (per esempio ‘con franchigia’ ovvero ‘bonus malus con franchigia’);
  • è possibile stipulare la polizza per importi di massimale più elevati del minimo di legge;
  • è possibile ottenere preventivi basati sulla c.d. ‘guida esclusiva’ (formula in base alla quale, si può pagare un premio significativamente più basso indicando uno specifico conducente);
  • si possono stipulare r.c. auto che prevedono clausole per il risarcimento del danno in forma specifica (per cui, a condizione che la riparazione del veicolo sia effettuata presso autoriparatori convenzionati con l’impresa di assicurazione, si ottiene una riduzione del premio).

Attenzione! Il prezzo varia da provincia a provincia

In seguito all’entrata in vigore del ‘federalismo fiscale’ (d.lgs. n. 68 del 6 maggio 2011) le province a statuto ordinario possono deliberare una variazione sull’imposta dell’assicurazione r.c. auto nella massima del 3,5% in aumento o in diminuzione rispetto a quella attualmente prevista del 12,5% del premio. Dalla data di entrata in vigore della nuova aliquota (che per un primo gruppo di province decorre dal 1 agosto 2011) le compagnie devono comunque determinare il preventivo richiesto sulla base della stessa.

Sul sito internet del Ministero dell’Economia e delle Finanze (www.finanze.gov.it) è possibile consultare l’elenco delle province che hanno modificato la suddetta aliquota.

Pertanto per i preventivi con decorrenza polizza successiva all’entrata in vigore delle nuove aliquote potrebbe determinarsi un disallineamento tra il premio indicato nel preventivo ed il premio richiesto dalla compagnia di assicurazione prescelta al momento della stipula del contratto.

Luigi Gabriele

Presidente dell'Associazione Consumerismo no profit. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico amministrativo. Specializzato in affari regolatori, relazioni istituzionali e comunicazione pubblica. Dopo diverse esperienze in aziende e presso l’Università Sapienza, dal 2008 si occupa di tutela del consumatore. Ha svolto la funzione di esperto per due delle principali associazioni nazionali, svolgendo sia il ruolo di esperto consumerista sia di comunicatore pubblico. E’ consulente stabile in materia di consumi e tutela del consumatore per Uno Mattina, Mi manda Rai3, Tg2 Italia, Tv 2000 - Attenti al Lupo, Radio Rai1, Radio24, Radio Cusano Campus e innumerevoli siti web e testate. Ha acquisito competenze per la risoluzione delle casistiche sia individuali sia collettive in tutela del consumatore nei settori regolamentati (energia, gas, acqua e rifiuti, telefonia, Internet e pay tv, assicurazioni, bancario e servizi postali) e nei settori di consumo generico, come commercio elettronico, innovazione tecnologica e spesa domestica. E’ componente dei gruppi di lavoro sulla tutela del consumatore del Ministero dello Sviluppo Economico e ha svolto consulenza specifica per numerosi commissioni parlamentari su testi di legge in materia di tutela dei consumatori. Oggi è presidente di Consumerismo no profit e di Visionari no profit, organizzazione per la divulgazione della scienza e della tecnologia.

Ti potrebbe interessare

Back to top button