Comunicati Stampa

Superlega: Codacons presenta esposto

Indagare per abuso di posizione dominante

Presentato esposto dal Codacons sul caso della

Il Codacons presenta oggi un esposto all’Antitrust e all’ sul caso della Superlega, in cui si chiede di aprire una sui club che la compongono per la possibile fattispecie di abuso di posizione dominante.
Alla base dell’esposto dell’associazione, le violazioni delle norme europee in tema di concorrenza e di mercato che rischiano di alterare il settore del danneggiando i tifosi. All’interno dell’esposto del Codacons si ricostruisce la situazione patrimoniale delle società italiane che hanno aderito alla Superlega (Juventus, Milan e Inter).

Intenti solo economici e non per dare lustro al mondo del calcio

Si legge nell’esposto:
“per quanto concerne le tre squadre italiane che avrebbero aderito alla Superlega europea ovvero Juventus, Milan e Inter occorre  fare una attenta analisi a conferma e a riprova degli intenti solo ed esclusivamente economici che le hanno animate e non certo per dare lustro al mondo del calcio. Ne è riprova che l’annuncio della Superleague sarebbe valso alla Juventus oltre 180 milioni di euro di capitalizzazione in più a Piazza Affari, e il titolo del club bianconero che ha segnato un balzo del 17,85% a 0,911 euro per azione.
Il Report Calcio 2020 curato dalla Federazione italiana gioco calcio (Figc) mostra che il valore di produzione del calcio professionistico è stato, per la stagione 2018-2019, di 3,8 miliardi di euro (in crescita di 8,5 punti percentuali rispetto all’anno precedente). Durante il medesimo periodo le 20 compagini della massima serie avevano debiti per 4,5 miliardi”.

Con l’adesione alla Superlega i tre club italiani si troverebbero immediatamente più ricchi

Il Codacons riporta poi nell’esposto i dati sulle perdite per i tre club emersi dai mass media che hanno analizzato i bilanci societari: 113,7 milioni di euro per la Juventus, 102 milioni di euro l’Inter, 195 milioni di euro il Milan.
“In buona sostanza i tre club italiani aderendo alla SUPERLEGA si troverebbero immediatamente più ricchi, poiché da quello che riportano i media, al momento dell’adesione alla SuperLega i club incasserebbero 350 milioni, poi potrebbero dividersi un montepremi di sei miliardi di euro, quanto potrebbe valere il nuovo torneo tra sponsor e diritti tv” –  conclude il Codacons.

Ti potrebbe interessare

Back to top button