+Tutela

Difendi i Tuoi Diritti: Come Ottenere un Rimborso da Facile Energy

Multata nuovamente la società di vendita facile.energy per oltre 1,5 milioni di euro per continui contratti non richiesti. Nonostante le precedenti sanzioni il fornitore sembrerebbe aver continuato nelle attivazione illecite.

L’AGCM ha imposto una multa significativa a Facile Energy per pratiche ingannevoli, tra cui attivazione non consensuale di contratti e oneri ingiustificati. Circa 400 consumatori hanno segnalato queste irregolarità.

In particolar modo le segnalazioni vertevano sul fatto di:

  • attivazione di contratti di fornitura di energia elettrica e gas, prevalentemente mediante teleselling, in assenza di effettiva manifestazione di volontà dei consumatori e attraverso l’utilizzo di registrazioni telefoniche manipolate e di informazioni ingannevoli e/o omissive;
  • conseguente richiesta di pagamenti non dovuti, anche in pendenza di reclami;
  • disalimentazione o minaccia di disalimentazione del punto di prelievo in pendenza di reclami o senza congruo preavviso;
  • imposizione di ostacoli all’esercizio del diritto di recesso.

Nello specifico la società avrebbe attivato contratti senza espressa autorizzazione da parte dei clienti finali, in alcuni casi anche attraverso registrazioni manipolate. Inoltre, per esperienza, la stessa non espone tutti i costi di vendita presenti nei contratti (c.d. voce di spesa “vendita”.).

Motivo per cui l’AGCM ha ritenuto opportuno sanzionare nuovamente la società, con la speranza che tali pratiche commerciali scorrette possono cessare.

Per ottenere un rimborso, è necessario inviare un reclamo dettagliato a Facile Energy. Se il reclamo non bastasse, si può avviare una conciliazione, passo obbligatorio prima di eventuali azioni legali.

Contatta il nostro Sportello Digitale +Tutela e vedremo insieme di far valere i tuoi diritti!

 

Back to top button