Soldi

Semplificazione fiscale. Pura mistificazione

di Luara Del Santo, esperta fiscalista e componente degli esperti di Consumerismo No Profit

Si fa un gran parlare di “Semplificazione” che in questo momento prevederebbe di passare da un sistema fiscale con il versamento di due acconti all’anno calcolato sul reddito precedente, ad un sistema di 12 versamenti mensili o 4 trimestrali basati sui redditi effettivi da determinare ogni volta.
Chiarendo subito che si tratta di pura mistificazione dei fatti e che la Semplificazione, qui, non c’entra niente, diciamo che è un chiaro modo per far entrare subito dei nelle Casse dello Stato, ma dico, se le Casse dello Stato proprio non possono aspettare i versamenti di giugno dell’anno successivo, peraltro probabilmente molto bassi,  non si potrebbe introdurre qualcosa di meno complicato della “Semplificazione” che ci propongono adesso?
Ad esempio, ma solo per esempio, introdurre una ritenuta d’acconto anche per i redditi di impresa?
Tipo la solita percentuale forfettaria del 20% sull’importo della prestazione o della cessione dei beni, come già si fa da secoli sui lavoratori autonomi?
L’effetto finanziario sarebbe lo stesso- devastante per le tasche dei contribuenti che già sono in crisi di liquidità (!!) e rinforzante per le Entrate dello Stato ma, almeno, non verrebbe introdotta questa “nuova meravigliosa Semplificazione“ che farà impazzire tutti i Commercialisti d’ a determinare i redditi effettivi mese mese e che altro non è che una disperata e urgente ricerca di soldi!

Luigi Gabriele

Presidente dell'Associazione Consumerismo no profit. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico amministrativo. Specializzato in affari regolatori, relazioni istituzionali e comunicazione pubblica. Dopo diverse esperienze in aziende e presso l’Università Sapienza, dal 2008 si occupa di tutela del consumatore. Ha svolto la funzione di esperto per due delle principali associazioni nazionali, svolgendo sia il ruolo di esperto consumerista sia di comunicatore pubblico. E’ consulente stabile in materia di consumi e tutela del consumatore per Uno Mattina, Mi manda Rai3, Tg2 Italia, Tv 2000 - Attenti al Lupo, Radio Rai1, Radio24, Radio Cusano Campus e innumerevoli siti web e testate. Ha acquisito competenze per la risoluzione delle casistiche sia individuali sia collettive in tutela del consumatore nei settori regolamentati (energia, gas, acqua e rifiuti, telefonia, Internet e pay tv, assicurazioni, bancario e servizi postali) e nei settori di consumo generico, come commercio elettronico, innovazione tecnologica e spesa domestica. E’ componente dei gruppi di lavoro sulla tutela del consumatore del Ministero dello Sviluppo Economico e ha svolto consulenza specifica per numerosi commissioni parlamentari su testi di legge in materia di tutela dei consumatori. Oggi è presidente di Consumerismo no profit e di Visionari no profit, organizzazione per la divulgazione della scienza e della tecnologia.

Ti potrebbe interessare

Back to top button