Bollette

Bollette, arrivano nuove regole per la trasparenza

Energia: da ARERA nuovi obblighi informativi per i venditori per rendere più chiari i contratti, garantire la trasparenza e la confrontabilità delle offerte

Milano, 29 ottobre 2020 – Una nuova scheda che riassume i contenuti del contratto, indicatori sintetici di prezzo che facilitano il confronto tra le offerte commerciali, più immediate e chiare comunicazioni in caso di variazioni delle condizioni economiche.
Sono le principali novità introdotte da per aiutare consumatori e piccole imprese a scegliere in modo sempre più consapevole la propria offerta di elettricità o , rafforzando le tutele.
Le modifiche introdotte al Codice di Condotta commerciale, il regolamento dell’Autorità che definisce gli obblighi dei venditori nei rapporti commerciali con consumatori e imprese di piccole dimensioni, forniscono concreti strumenti per migliorare la comprensione delle condizioni economiche e contrattuali delle offerte. Sarà anche più semplice confrontarle – su ilPortale Offerte.it – e avere comunicazioni evidenti e anticipate in caso di variazioni contrattuali.
Nella fase precontrattuale viene introdotta una Scheda sintetica (da consegnare a tutti i clienti alimentati in bassa tensione per l’elettricità e/o con consumi di gas fino a 200.000 Smc/anno) che riassume gli elementi informativi obbligatori relativi all’offerta, in formato standardizzato e comprensibile.
Tra l’altro dovrà presentare l’identità e i recapiti del venditore, la denominazione commerciale e il codice dell’offerta, la sua validità temporale e la durata contrattuale, i metodi e le tempistiche di fatturazione e di pagamento, la descrizione sintetica degli sconti e di prodotti o servizi aggiuntivi, le eventuali garanzie richieste al cliente finale, le tempistiche per esercitare il diritto di ripensamento, il codice identificativo o nominativo dell’agente commerciale.
La Scheda sintetica inoltre conterrà tre nuovi indicatori sintetici di prezzo relativi alla materia prima per l’elettricità e/o gas naturale (la componente determinata dal venditore, che comprende tutti gli elementi diversi dai costi per il trasporto, gestione contatore e ).
Gli indicatori – presenti anche nel Portale Offerte – presenteranno una sintesi dei corrispettivi unitari relativi alla materia /gas naturale (parte definita liberamente dal venditore) in termini di €/anno (indicatore Costo fisso anno”), €/kWh o €/Smc (indicatore “Costo per consumi”) e, per le sole offerte di energia elettrica, €/kW (indicatore “Costo per potenza impegnata”). L’indicatore “Costo per consumi” sarà, inoltre, differenziato tra offerte a prezzo fisso e offerte a prezzo variabile.
Nella Scheda sintetica sarà infine presente, per i clienti domestici, la stima della spesa annua al netto di imposte e , presentata per diversi livelli di consumo e per profili di cliente (potenza impegnata/residenza).
Una volta stipulato il contratto, viene resa ancor più efficace la già prevista comunicazione in caso di variazioni unilaterali delle condizioni che, sempre con preavviso di 3 mesi, dovrà essere integrata con la stima della spesa annua (al netto di imposte e tasse) per i 12 mesi successivi alla variazione, sulla base dei livelli di consumo e con un rimando al Portale Offerte.
In caso di evoluzioni automatiche delle condizioni contrattuali (qualsiasi variazione delle condizioni economiche già prevista nel contratto sottoscritto) viene introdotto un nuovo obbligo di comunicazione nel caso di determinati dal venditore, dello scadere di sconti o di passaggi tra prezzo fisso e prezzo variabile.
Nel caso di variazioni derivanti dalla scadenza o riduzione di sconti o dall’aumento di corrispettivi unitari, non legati all’andamento dei mercati all’ingrosso, la comunicazione dovrà contenere la quantificazione monetaria. Tutte le informazioni dovranno essere rese disponibili sia per i clienti domestici sia per i clienti non domestici rientranti nell’ambito del Codice di condotta commerciale.
È infine previsto un indennizzo automatico per il cliente finale in tutti i casi di mancato rispetto della procedura (sia per le variazioni unilaterali – già attualmente previsto – che per le evoluzioni automatiche).
Altri interventi di efficientamento e aggiornamento del Codice di condotta commerciale riguardano la revisione dei criteri di presentazione dei , anche per evitare eventuali comportamenti opportunistici del venditore in sede di presentazione delle condizioni economiche, e il riallineamento dei riferimenti alla regolazione e normativa attualmente vigenti.
Per dare ai venditori la possibilità di adeguarsi alle rilevanti novità, le previsioni della delibera (426/2020/R/com) avranno efficacia dal 1 luglio 2021.

Luigi Gabriele

Presidente dell'Associazione Consumerismo no profit. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico amministrativo. Specializzato in affari regolatori, relazioni istituzionali e comunicazione pubblica. Dopo diverse esperienze in aziende e presso l’Università Sapienza, dal 2008 si occupa di tutela del consumatore. Ha svolto la funzione di esperto per due delle principali associazioni nazionali, svolgendo sia il ruolo di esperto consumerista sia di comunicatore pubblico. E’ consulente stabile in materia di consumi e tutela del consumatore per Uno Mattina, Mi manda Rai3, Tg2 Italia, Tv 2000 - Attenti al Lupo, Radio Rai1, Radio24, Radio Cusano Campus e innumerevoli siti web e testate. Ha acquisito competenze per la risoluzione delle casistiche sia individuali sia collettive in tutela del consumatore nei settori regolamentati (energia, gas, acqua e rifiuti, telefonia, Internet e pay tv, assicurazioni, bancario e servizi postali) e nei settori di consumo generico, come commercio elettronico, innovazione tecnologica e spesa domestica. E’ componente dei gruppi di lavoro sulla tutela del consumatore del Ministero dello Sviluppo Economico e ha svolto consulenza specifica per numerosi commissioni parlamentari su testi di legge in materia di tutela dei consumatori. Oggi è presidente di Consumerismo no profit e di Visionari no profit, organizzazione per la divulgazione della scienza e della tecnologia.

Ti potrebbe interessare

Back to top button